laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

FS Italiane: raddoppio Andora – Finale Ligure l’opera è realizzabile per lotti costruttivi

Più informazioni su

ROMA – La nuova linea ferroviaria Andora – Finale Ligure (circa 32 km completamente in variante, di cui 25 in galleria; investimento complessivo 1,5 mld di euro) della linea Genova – Ventimiglia può essere realizzata per lotti costruttivi, così come prevede il dispositivo di finanziamento delle nuove opere adottato dalla Legge di Stabilità 2010.
Il progetto, già inoltrato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, deve essere approvato dal CIPE.

Il primo lotto costruttivo della Andora – Finale Ligure, valore circa 220 mln di euro, prevede la realizzazione delle “finestre” di attacco scavo delle gallerie e di tutte le viabilità di acceso, interventi propedeutici all’opera principale.
La gara d’appalto potrà essere bandita non appena il CIPE avrà approvato sia il progetto definitivo sia i finanziamenti necessari.

E’ quindi destituita di ogni fondamento l’affermazione attribuita da un giornale ligure a FS Italiane, “… il CIPE non autorizzerà mai cantieri a macchia di leopardo, perché sarebbero soldi buttati via”.

L'attenzione del Gruppo FS Italiane alla rete ferroviaria regionale è testimoniato dagli interventi in corso sul territorio ligure per il potenziamento infrastrutturale e tecnologico e per la salvaguardia del territorio dal disseto idrogeologico.

Nodo di Genova: cantieri al lavoro per separare i flussi di traffico ferroviario, metropolitano da quello a media-lunga percorrenza, e per garantire un’offerta ad alta frequenza per il servizio urbano. Investimento complessivo oltre 620 mln di euro.

Raddoppio Andora – San Lorenzo al Mare: in corso realizzazione nuova linea (circa 19 km, di cui circa 16 in galleria), in variante a monte di quella esistente, e nuova stazione a Imperia. I lavori stanno procedendo con regolarità. Confermata l’ultimazione nel 2016. Investimento complessivo 670 mln di euro.

Linea Savona – Ventimiglia: in corso interventi di upgrading tecnologico per circa 40 mln di euro per il miglioramento dell’affidabilità e regolarità della circolazione ferroviaria.

Dissesto idrogeologico: interventi in 44 punti, interferenti con i binari, a rischio elevato (frana, caduta massi), per 23 mln di euro. Avviati già quest’anno 40 cantieri, quattro saranno aperti nel 2015. Pianificati e progettati ulteriori interventi di messa in sicurezza (rifacimento muri di contenimento e ripristino funzionalità idrauliche) in altre 45 zone.
Per i danni registrati (40 frane/smottamenti; 59 esondazioni/allagamenti) in Liguria per le abbondanti piogge di ottobre e novembre sono previsti interventi di manutenzione straordinaria per ulteriori circa 30 mln euro.

Manutenzione straordinaria: nel 2015 l’infrastruttura ferroviaria (binari, gallerie e opere civili) sarà interessata da lavori per circa 50 mln di euro.

Terzo Valico: realizzazione di una linea (53 km di cui 39 in galleria), investimento complessivo 6,2 mld di euro. Gli interventi sono articolati su sei lotti costruttivi: sono già operativi i primi due per un valore di 1,360 mld di euro. Entro l’anno sarà contrattualizzata una tranche del terzo lotto costruttivo per circa 600 mln di euro, in funzione dei finanziamenti previsti dal decreto Sblocca Italia e dalla Legge di Stabilità 2015.

Più informazioni su