laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il Carispezia Hockey Sarzana regala un tempo al Pieve che ringrazia ed espugna Sarzana

Più informazioni su

Il Pieve 2010 passa al “Pala Terzi” al termine di un match dai mille risvolti. Ospiti bravi a trovare subito il vantaggio, gestirlo e spiccare il volo tra fine del primo tempo e l’inizio del secondo.  Con questo risultato il Pieve supera Carispezia in classifica grazie a una prestazione maiuscola corale, trascinata da un Mattia Civa in serata di gran spolvero. Nel Carispezia Joaquin Vargas trova la prima rete con la maglia rossonera. (nella foto Joaquin Vargas festeggia con Pistelli la sua prima rete in Italia).

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – PIEVE 2010 5 – 7  (1 – 4)
CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: Corona (Garofalo), Di Donato, Squeo, Pistelli (2), Sterpini (1), Vargas (1), Dolce , Rossi, Borsi (1). Allenatore Alessandro Cupisti.
PIEVE 2010:  Vallina Mendez (Brioschi), Pablo Jara, Civa (4), Sanpellegrini, Marchini, De Tommaso (1),  Ambrosio (2), Baffelli. Allenatore  Ariano Civa.
Arbitri: Sig. Galoppi (GR) Sig. Ferraro (VI) ausiliario Sig. Righetti (SP)
 
“Un Presidente serio nei momenti di difficoltà si deve caricare il fardello delle critiche sulle proprie spalle , lasciate stare  il mister e  i miei ragazzi – esordisce così il Presidente Maurizio Corona – Contro il Pieve abbiamo perso una battaglia ma con questo non abbiamo certamente perso ancora la guerra.” Il Presidente Maurizio Corona è un fiume in piena a fine gara e continua “ora inizierà la solita caccia alle streghe, benissimo voglio essere io la strega cattiva; sono stanco di ripetermi nel proclamare che  questa squadra  è stata costruita unicamente per cercare di conquistare  la salvezza. Gli avversari nella lotta per retrocedere – spiega il Presidente – hanno tutte squadre ben attrezzate, con fior di campioni e quelle che a fine stagione dovranno giocoforza lasciare la massima serie saranno squadre   potenzialmente forti. Purtroppo lo scorso campionato ci  eravamo abituati a tre squadre nettamente più deboli delle altre, due delle quali predestinate alla retrocessione, in questa stagione non è così. La classifica ci vede comunque decimi e con un buon calendario ma se il nostro pubblico anziché aiutarci vuole iniziare a sparare sulla squadra  penso che non abbia capito nulla riguardo i nostri obiettivi, se tuttavia  è questo che gli dà soddisfazione  allora  chiedo a loro che il bersaglio sia solamente il sottoscritto. Abbiamo comunque incontrato un’ottima squadra – conclude Corona – che se pur neopromossa si è adeguatamente rinforzata, ha giocato un ottima gara e ha meritato la vittoria, voglio fare i complimenti al loro capitano Mattia Civa, che nel momento di difficoltà è stato bravissimo a prendere per mano i suoi compagni e a condurli alla vittoria”. 

Veniamo alla gara: Ariano Civa schiera un starting-five con capitan Civa insieme ad Ambrosio sulla linea d’attacco, in difesa la coppia Jara, e Marchini con Vallina a difesa della porta e a disposizione De Tommaso, Baffelli, Sanpellegrini e il secondo portiere Brioschi. Cupisti risponde con Corona tra i pali, Sterpini, Squeo, Borsi e Dolce. Per la cronaca da subito il Pieve prende in mano le redini della partita e al 2’,08” trova la rete del vantaggio, stupendo assist di Pablo Jara per Mattia Civa che dentro l’area gira di prima intenzione in rete eludendo la marcatura di Borsi. Sarzana che subisce la formazione di Ariano Civa e Corona deve fare gli straordinari. All’ 11’,49” scontro Marchini-Borsi con il sarzanese che colpisce il difensore lombardo e viene punito dagli arbitri con il cartellino blu, tiro di prima per la formazione del Pieve si incarica della battuta lo specialista Ambrosio ma Corona respinge, poi il portiere rossonero è bravo nel power play a tenere inviolata la sua porta. Al 14’,06” Civa ruba palla a Di Donato e si invola in contropiede, l’attaccante lombardo appena giunto al vertice dell’area rossonera serve un prezioso assist a Ambrosio che mette la sfera in rete. Sarzana reagisce con tiri dalla distanza che non impensieriscono più di tanto Vallina Mendez, al 20’,08” i rossoneri riducono le distanze fallo in area di Marchini su Dolce che gli arbitri puniscono con un tiro di rigore si incarica della battuta del penalty Sterpini che mette la sfera alle spalle di Vallina Mendez.  Al 22’,20”  grave errore difensivo rossonero che mette Civa a campo aperto contro Corona, l’attaccante Cremonese è bravo a battere il portiere rossonero e a riportare la formazione rossoblù sul doppio vantaggio. Al 23’,35” ancora in rete Pieve, Ambrosio ruba palla a Dolce involandosi verso la porta di Corona per poi servire uno splendido assist a De Tommaso che mette la palla in rete per il goal del 4 a 1. Nel finale di tempo lieve infortunio a Vallina Mendez che lascia il posto a Brioschi per poi riprendere il suo posto tra i pali nella seconda parte di gara. Nel secondo tempo dopo 28’,18”, Sterpini aggancia Ambrosio lanciato a rete, cartellino blu per il difensore reggiano e tiro di prima che Ambrosio mette alle spalle di Corona per il parziale di 5 a 1.  Se fino a quel momento, la partita del Sarzana era stata quasi remissiva, la formazione rossonera cambia verso, al 29’,18” Borsi si invola verso la porta avversaria e poi serve un preciso assist a Pistelli che mette la palla in rete. Poco dopo decimo fallo del Sarzana e ancora tiro libero per la formazione del Pieve ma Corona è bravo e respinge ancora la conclusione di Ambrosio. Al 36’,15” esplode il vecchio mercato per la prima rete in rossonero di Vargas il gaucho si invola verso la porta di Valina Mendez e lo batte con un preciso tiro che si insacca alla destra del portiere spagnolo. Al 38’,21” ancora una disattenzione difensiva che lascia tutto solo in area Civa che su assist di Jara batte Corona e riporta Pieve sul triplo vantaggio. Ma Sarzana non molla ed è ancora uno scatenato Pistelli ad involarsi verso la porta lombarda e a battere Vallina Mendez al 45’,22”  passano 7” e il Pieve commette il decimo fallo di squadra si incarica della conclusione Borsi che non perdona Vallina Mendez.  Treminuti e cinquanta dal termine e partita riaperta, il Vecchio Mercato è una bolgia e la squadra di Ariano Civa sembra capitolare da un momento all’altro, invece a 2’,42” dal termine il fattaccio che condizionerà il finale di gara, Borsi prova a saltare Jara che gli ruba palla, l’attaccante rossonero cerca di fermare la ripartenza dell’ italo-cileno, ma nella foga aggancia il piede del giocatore del Pieve e gli arbitri lo puniscono con il cartellino blu e tiro di prima, va alla trasformazione Civa ma Corona dice ancora no. Nel power play la formazione Cremonese non spinge più di tanto ma cerca di far passare il tempo, al ripristino della parità numerica mancano 40” secondi al suono della sirena mister Cupisti prova il tutto per tutto toglie Corona e mette il quinto giocatore di movimento ma a 7” secondi dalla fine Civa ruba palla e mette in rete a porta sguarnita il definitivo 7 a 5. Molto amaro in bocca per il Carispezia Hockey Sarzana che ha di fatto regalato il primo tempo alla formazione lombarda.

Prossimo incontro Sabato 6 Dicembre al Palabarsacchi di Viareggio contro il CGC Viareggio.
 

Più informazioni su