laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Quarta stagione per Nin – nuove interpretazioni

Più informazioni su

SARZANA – Nin – nuove interpretazioni, la rassegna di teatro contemporaneo organizzata dalla compagnia Ordinesparso, dà il via alla sua quarta stagione. Dieci eventi, tra dicembre 2014 e giugno 2015, che vedranno alternarsi compagnie teatrali, locali e non, per una programmazione eterogenea e di alta qualità che scandirà l'inverno e la primavera sarzanese.

Giovanni Berretta, direttore artistico di Nin e fondatore della compagnia Ordinesparso, è soddisfatto di poter salutare la quarta edizione di questa rassegna che prende il nome da Nin Scolari, il suo maestro: «Se siamo arrivati fin qui, l'abbiamo fatto grazie all'unione e all'amore che c'è tra i membri della nostra compagnia, alla passione per il teatro che unisce tutti quanti e soprattutto grazie alla generosità di tutti gli artisti che vengono a trovarci e che ci donano il loro tempo e la loro energia, come noi facciamo con loro. Devo davvero ringraziare tutti gli artisti e gli amici che ogni volta mi dicono “sì” senza nemmeno pensarci, come hanno fatto Isabella Rotolo e Simone Perinelli quando gli ho proposto  di portare Itineraria Festival a Sarzana e come ha fatto Loris Seghizzi che mi ha guardato negli occhi e mi ha confermato: “Certo! Anche quest'anno aprirò nin”».

E così si comincia sabato 13 dicembre alle ore 21.30 al Liceo Parentucelli, con lo spettacolo “Fuochi nella notte” della compagnia Scenica Frammenti di Pisa, per la regia di Loris Seghizzi e con la grande attrice Enza Barone a cui, per l'occasione, la compagnia consegnerà una targa ricordo.

In programma ci sono poi due spettacoli della compagnia Ordinesparso: il 17 gennaio direttamente dall'esperienza di “Parallelamente”, Nin Pawer – Rapimenti, uno spettacolo itinerante sui rapimenti d'amore, e il 21 marzo Il Piccolo Principe uno spettacolo per grandi e piccini, ispirato all'omonimo libro di Antoine de Saint-Exupéry e rappresentato per il settimo anno consecutivo.

La rassegna prenderà poi vita grazie a tutte le compagnie che porteranno a Sarzana il loro spettacolo e quindi si continua il 24 gennaio con “R… Esistere. 13 buoni motivi per rinunciare al suicidio” di If Prana, uno spettacolo sul disagio e i problemi delle nuove generazioni; e il 21 febbraio con  Toni Garbini di Teatrocra che porterà in scena “Decameron e altre storie”, uno spettacolo di teatro di narrazione con musiche dal vivo ispirato all'opera del Boccaccio.
Il 28 febbraio è il turno della compagnia Ilinx di Bergamo e del loro “Progetto Bombarolo” mentre l'11 aprile si prosegue con “Quello che rimane” della compagnia Iliv Teatro di Prato che porterà in scena il dramma della seconda guerra mondiale e dell’occupazione nazi-fascista. Del medesimo dramma si occuperà la Compagnia degli Evasi che il 25 aprile tornerà a raccontarci la Resistenza con “Cuore d'oro, silenzio d'argento” sulla storia del partigiano Facio.
Per concludere la stagione sono stati organizzati due eventi particolari. Il 30 maggio ci sarà una  giornata speciale dedicata alla creatività under 35 piena di musica, teatro, video, fumetti, artigianato e pittura grazie alla collaborazione con Damiano Lorenzini e con tutto lo staff di Acmè. E infine, la stagione si chiuderà con un gran finale: la settimana Nin dall'8 al 14 giugno.

Moltissimi gli eventi in programma per questa settimana intensa di teatro che si svolgerà alla fortezza Firmafede.
L'8 giugno, in collaborazione con Alessandro Gatto, direttore del Teatro Stabile di Grosseto, e il Premio Gaber, dedicheremo una giornata al binomio teatro-ragazzi e in questa sede si esibiranno i ragazzi del liceo Parentucelli che anche quest'anno, grazie al sostegno della preside Vilma Petricone, hanno potuto di usufruire di un  laboratorio di teatro.
Il 9 giugno si terrà la finale di “nin note”, contest musicale per band emergenti organizzato dal locale Pazza Idea di Sarzana.

Dal 10 al 13 giugno porteremo a Sarzana Itineraria Festival, un festival itinerante di teatro che si svolge già a Calcata (Viterbo) e Modugno (Bari), ideato e organizzato dalle compagnia Le vie del fool e Teatro delle Bambole. Giunto alla sua seconda edizione il festival aggiunge Sarzana tra le sue tappe e si prepara a sbarcare nella cittadina ligure per quattro serate a ingresso gratuito in cui si esibiranno compagnie e artisti provenienti da tutta Italia. In questi giorni ci sarà anche la possibilità di partecipare a laboratori (a pagamento): uno di teatro per adulti con Simone Perinelli (Le vie del fool), uno di teatro-danza con Valentina Gallo (Ammonia danza corrosiva) e uno per bambini con la “Bottega del Teatro”.
L'ultimo appuntamento è infine il 14 giugno con gli spettacoli del laboratorio Ordinesparso che chiuderanno la rassegna
 
Nin – nuove interpretazioni è una produzione Ordinesparso realizzato in collaborazione con il Comune di Sarzana e l’Arci Valdimagra e concretizzato grazie al sostegno di Carispezia e del Liceo Parentucelli e al contributo vitale di LSCT Contiship La Spezia. Il festival ha il patrocinio della regione Liguria. Con amore ci appoggiano e continuano a sostenere il nostro progetto Cantine Lunae, Doiciti, Pazza Idea, la Libreria antiquaria Bernardini e la Soffitta d'oriente.
 
Le date della rassegna:
13 dicembre “Fuochi nella notte”, Compagnia Scenica Frammenti
17 gennaio “Nin Pawer – Rapimenti”, Compagnia Ordinesparso
24  gennaio “R… Esistere. 13 buoni motivi per rinunciare al suicidio”, If Prana
21 febbraio “Decameron e altre storie”, Toni Garbini (Teatrocra)
28 febbraio “Progetto bombarolo”, ILINX
21 marzo “Il Piccolo Principe”, Compagnia Ordinesparso
11 aprile “Quello che rimane”, ILIV Teatro
25 aprile “Cuore d'oro, silenzio d'argento”, Compagnia degli Evasi
30 maggio Acmè
8-14 giugno Settimana NIN (Fortezza Firmafede)
 
Tutti gli spettacoli si svolgeranno nella sala teatro nell’auditorium del Liceo Parentucelli, alle ore 21.30, ad eccezione degli eventi di giugno che si svolgeranno alla Fortezza Firmafede.
 
Biglietti:
Ingresso gratuito per gli studenti delle superiori.
Intero 10 €, ridotto 8 € (tessera ARCI, sotto i 21 anni e sopra i 65).
Se entri a nin vestito con qualcosa di viola entri a prezzo ridotto!
E dove andiamo dopo lo spettacolo? La sera degli spettacoli all’osteria Doi citi (piazza Matteotti) ci sarà la possibilità di mangiare con il “menù nin” a solo 12 €.
 
Contatti:
www.nuoveinterpretazioni.it/
www.facebook.com/nin.nuoveinterpretazioni
twitter.com/_n_i_n
338 5832027

Più informazioni su