laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Alluvione. Guccinelli: “Approvato il secondo bando per le imprese con danni superiori a 40.000 euro”

Più informazioni su

GENOVA – Come anticipato la scorsa settimana la Giunta regionale ha approvato oggi, su proposta dell’assessore allo sviluppo economico Renzo Guccinelli, il bando indirizzato alle aziende alluvionate che hanno subito danni superiori ai 40.000 euro nell’alluvione del 9 ottobre scorso. Il bando avrà una dotazione economica intorno ai 20 milioni di euro, come nel caso del primo bando,  derivanti in parte dalla riprogrammazione dei fondi europei POI-FESR 2007-2013, in cui iter è ancora in fase di conclusione e in parte dalla riprogrammazione del bilancio regionale. Da martedì  9 dicembre fino a venerdì 9 gennaio 2015 le aziende alluvionate potranno presentare alla Camera di Commercio di Genova la richiesta di rimborso allegata al bando scaricabile dai siti della Regione Liguria all’indirizzo www.regione.liguria.it e di Filse www.filse.it.
 
“Come per il primo bando riservato alle aziende con meno di 40.000 euro, alle quali come promesso a partire dal 10 dicembre erogheremo i primi contributi – spiega Guccinelli – anche in questo caso le risorse verranno assegnate attraverso un meccanismo molto veloce che prevede l’erogazione dei contributi secondo il concetto della partecipazione al danno, senza piu’ dover presentare le fatture pagate”. Ammontano a 1724 le domande presentate dalle aziende alla Camera di Commercio, attraverso il modello E,  per danni inferiori ai 40.000 euro e un ammontare complessivo per 31 milioni e 900.000 euro. “Le risorse – ha spiegato Guccinelli – saranno assegnate nella misura del 60% per tutti come rimborso al danno e per l’80% a quelle aziende che hanno subito anche una precedente alluvione”. Per quanto riguarda invece il bando per danni superiori ai 40.000 euro ammontano a oltre 300 le domande che sono già state presentate entro il 10 novembre, attraverso il modulo E e anche in questo caso il criterio di riparto assegnerà una percentuale maggiore a chi ha subito anche la seconda alluvione. Le aziende che hanno già aderito al primo bando, per danni inferiori ai 40.000 euro, non possono partecipare.

Più informazioni su