laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Basket Femminile, Serie A1 | Primo successo della Virtus al Palamariotti

Più informazioni su

Virtus Carispezia Termo – Calligaris Triestina 74-65
Parziali: 26-21,48-35, 59-51.

Virtus Carispezia Termo: Canova, Donati 5, Reke 13, Puliti 14, Griffits 8, Tava 8, Sant 18, Perini 6, Mugliarisi 2, Morselli. Coach: Pablo Crudeli.

Calligaris Triestina: Pertile 17, Nicolodi 8, Zecchin, Trimboli 12, Vida 19, Cosby 4, Miccoli M 3, Bianco 2, Cerigioni ne, Miccoli C ne, Gombac, Romano. Coach: Nevio Giuliani.

Arbitri: Paolo Lestingi, Salvatore Nuara e William Raimondo.

LA SPEZIA – Terza vittoria della stagione per la Virtus Carispezia Termo, nonché il primo successo sul parquet di casa. Dopo la grande prestazione delle spezzine contro Lucca, oggi al PalaMariotti la Virtus batte la Triestina per 74 a 65 e si porta così a 6 punti in classifica, potendo perciò guardare al futuro con un po’ più di tranquillità. A pari punti Vigarano, che oggi perde contro Fila, e dietro Orvieto, a quota quattro, sconfitto da Parma e infine proprio la giovane Triestina, ferma a due punti.

I primi dieci minuti per la squadra di coach Crudeli sono impeccabili dal punto di vista offensivo, mentre in difesa si poteva senz’altro fare qualcosa di più. Un avvio equilibrato, ma Spezia raggiunge il primo vantaggio solamente all’ottavo minuto. Ed è proprio in questa fase che la difesa riesce a fare quanto non ha dimostrato inizialmente, consentendo alle spezzine di recuperare e di chiudere in vantaggio, 26 a 21.
Un punteggio altissimo, entrambe le squadre segnano tanto e continuano a farlo nel secondo quarto. I primi punti del secondo tempino portano la firma di Puliti; due bombe da tre punti alle quali si aggiungono i canestri di Reke e di Tava. Prima della pausa lunga, il punteggio è quello di 48 a 35, con Spezia sopra di 13. Un rendimento offensivo davvero sorprendente, con percentuali di tiro altissime.

Al ritorno dagli spogliatoi, il vantaggio della Virtus si fa inizialmente ancora più importante e la squadra si porta sopra di 17 lunghezze, eppure la partita viene clamorosamente riaperta. La Virtus, forse rilassata mentalmente dopo un divario importante, comincia a commettere qualche ingenuo errore e la Triestina trova la personalità e l’entusiasmo per tornare in partita, portandosi a -8. Un momento davvero delicato per La Spezia, che sembra aver cambiato atteggiamento e non reagisce a Trieste che continua a punire la Virtus. Il terzo parziale è quindi quello di 59 a 51.
Si torna sul parquet per giocare gli ultimi dieci minuti di questo match. La Triestina parte subito forte e sfiora la parità. Il canestro di Cassie Sant è però il primo di un’altra lunga serie e piano piano La Spezia si risveglia dal calo di tensione, dovuto forse al rilassamento dopo il notevole vantaggio. Puliti punisce Trieste con un’altra bomba da tre punti e sul +13 c’è decisamente maggiore serenità. Tanta paura in questa fase, ma il finale è solo biancoceleste e la Virtus conquista così il secondo successo consecutivo, la terza vittoria della stagione. Al suono della sirena il punteggio è quello di 74 a 65.

Più informazioni su