laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Nahuel Valentini: “I dettagli ed il gruppo, la ricetta per vincere” (Video)

Più informazioni su

A Livorno non ho avuto la possibilità di giocare più partite di seguito, invece qui a Spezia il mister mi ha dato fiducia e io ho colto subito l'opportunità

LA SPEZIA – Nahuel Valentini non sarà disponibile per la trasferta di sabato pomeriggio contro il Brescia: il difensore “bomber” dello Spezia, due reti fino ad ora in campionato, entrambe nella trasferta di Pescara e tanta grinta e voglia di fare bene con la maglia bianca. Argentino di nascita, ma con origini italiane, Valentini ha iniziato la sua carriera nel Rosario Central collezionando 125 presenze e due reti: è passato poi al Livorno e in questo mercato estivo è arrivato allo Spezia a titolo definitivo.

Sabato pomeriggio un’occasione mancata, un pareggio contro il Cittadella che ha lasciato l’amaro in bocca: “La partita non è andata come speravamo: ci sono mancate molte componenti, ma l’importante è stato non perdere; dobbiamo cercare sempre le cose positive, anche in una partita come quella di sabato scorso. Sono stati piccoli particolari che sono mancati e ci hanno portato ad ottenere solo il pareggio: in serie B contano i dettagli e dobbiamo migliorare proprio questo“.

Nonostante questo passo falso, la classifica è rimasta più o meno invariata:La classifica è rimasta corta nonostante questo pareggio: il Carpi è primo, ma non dimostra un gioco così superiore alle altre squadre. Questo campionato è molto equilibrato, quindi possiamo giocarci le nostre carte alla pari delle altre formazioni di vertice“.

Due reti fino ad ora con la maglia bianca è una continuità trovata anche grazie alle buone prestazioni: “A Livorno non ho avuto la possibilità di giocare più partite di seguito, invece qui a Spezia il mister mi ha dato fiducia e io ho colto subito l’opportunità. La doppietta di Pescara è stata importante, ma sicuramente devo ringraziare Brezovec che calcia in modo magistrale le palle inattive.

Sabato nel duello contro l’omonimo portiere del Cittadella poteva arrivare il terzo gol con la maglia bianca: “Sul mio colpo di testa, la palla è stata deviata di piede dall’estremo difensore amaranto: sono andato dall’arbitro a chiedere il corner, ma lui mi ha detto di non aver visto la deviazione“.

In difesa dobbiamo essere un po’ più attenti – ha spiegato – contro il Cittadella non abbiamo giocato male a livello difensivo, ma c’è sempre da migliorare. Per ora la difesa a tre sta funzionando bene e continueremo così, cercando di lavorare sempre sui dettagli che sono molto importanti in un campionato così equilibrato“.

La squadra nell’ultimo mese non riesce più a segnare su azione:Ultimamente abbiamo questa difficoltà, ma penso che sia solo un periodo; prima non facevamo gol su palla inattiva, ora abbiamo difficoltà su azione. Sono momenti che si passano e dobbiamo essere bravi nell’analizzare le difficoltà e superarle“.

Lo Spezia ha le possibilità per fare il salto di qualità: “Penso che abbiamo tutte le qualità per poter andare in serie A, ma il campionato è lungo e complicato: non bisogna adagiarsi sugli allori guardando la nostra attuale posizione in classifica. Dobbiamo continuare a lottare e pensare alla prossima partita. Il gruppo che si è formato è molto coeso e questa è una cosa davvero importante per raggiungere dei traguardi“.

Giulia Lorenzini – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it/
 

Più informazioni su