laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Polemiche uffici amministrativi Asl 5 | Montaldo risponde alle interrogazioni del Vice Presidente Morgillo

Più informazioni su

GENOVA – L’assessore Montaldo dà ragione al Vice presidente del Consiglio regionale Luigi Morgillo sulla vicenda degli uffici amministrativi dell’Asl spezzina. Lo ha fatto rispondendo alle due interrogazione dell’esponente di centro destra che ha voluto portare all’attenzione del Consiglio Regionale l’accesso difficoltoso per i disabili agli uffici amministrativi dell’Asl spezzina e la questione dell’acquisto nello stesso immobile di altri uffici da destinare agli stessi usi da parte azienda sanitaria. Spiega Morgillo: “sono soddisfatto della risposta dell’Assessore che chiaramente ha escluso l’ipotesi di acquisto paventata dai vertici spezzini dell’Asl affermando che prima di comperare immobili nuovi c’è da valutare tutto il patrimonio pubblico a disposizione sul territorio. Io stesso – aggiunge Morgillo – ho fatto presente che Marina Militare, Arte, Provincia, e soprattutto quest’ultima visto le condizioni finanziarie disastrose, hanno a disposizione immobili che possono essere affittati o acquistati”.

“Inoltre è chiaro – continua il Vice Presidente del Consiglio regionale – che non può essere accettabile l’idea che vengano acquisiti degli spazi in un palazzo che di fatto è inaccessibile ai disabili, vedi l’ascensore troppo piccolo per le carrozzelle elettriche, vedi la pulsantiera dei citofoni troppo alta per un disabile vedi anche il peso del portone. La giustificazione poi dei dirigenti Asl è inverosimile: come si può dire che in quelli uffici non va il pubblico?”.

“Tutti gli uffici pubblici devono essere accessibili a tutti e propri l’Asl, che è l’ente proposto al controllo delle barriere architettoniche ed al loro abbattimento, non può prestarsi a giustificazioni di questo genere che di fatto escluderebbero alle persone con handicap di potervi accedere. Ritengo quindi corretta e di buon senso la posizione dell’assessore, completamente inadeguata e fuori dal mondo quella dei vertici dell’azienda sanitaria spezzina che pare vivano in un altro mondo”, conclude Luigi Morgillo.

Più informazioni su