laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Alessandra Ballerini: fermiamo le stragi in mare e apriamo corridoi umanitari per i profughi

Più informazioni su

LA SPEZIA – Alessandra Ballerini, avvocatessa civilista, in prima fila nella battaglia per i diritti degli immigrati e degli ultimi, ha presentato alla Spezia il suo libro “La vita ti sia lieve”, su invito del Sistema Bibliotecario Urbano e dell’Associazione Culturale Mediterraneo. “Ci sono persone al mondo che in poco tempo perdono tutto -ha spiegato- e che non hanno alternativa al viaggio disperato che fanno”. “Sono persone -ha aggiunto- che se avessero avuto la possibilità non sarebbero partite o avrebbero raggiunto l’Italia legalmente, bisogna capire perché sono state costrette a fuggire: è difficile capirlo perché è un fatto innaturale, che ha a che vedere con le guerre e le violenze dei Paesi da cui si fugge”. Il diritto all’asilo, ha affermato la Ballerini, è nella Costituzione e nelle norme internazionali, ecco perché “dobbiamo accogliere i profughi, non respingerli e nemmeno tenerli nei posti terrificanti in cui li rinchiudiamo quando  riescono a raggiungere l’Italia”.

Infine una proposta: una petizione a Papa Francesco perché, di fronte all’immobilismo dei Governi dell’Unione europea, sostenga un’alternativa umana alla mafia dei trafficanti ponendosi al centro dell’azione diplomatica. Le Nunziature Apostoliche, cioè le missioni diplomatiche della Santa Sede nel mondo, potrebbero fare ciò che le Ambasciate degli Stati europei negano: “rilasciare visti di ingresso perché le persone che fuggono da guerre e persecuzioni possano raggiungere Paesi sicuri su mezzi di trasporto legale, con l’apertura di corridoi umanitari”. La petizione si può firmare su Change.org.

Più informazioni su