laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La Tarros riprende la corsa

Più informazioni su

Determinazione e bel gioco permettono ai bianconeri di vincere contro Moncalieri e riavvicinarsi così alla vetta del girone. Sabato si torna sul parquet, ad Alessandria

“Una buona prestazione” – è soddisfatto di quanto hanno fatto i suoi ragazzi, coach Marco Mori che al termine del match vinto contro Moncalieri afferma – “Il risultato finale è, numericamente, bugiardo, considerando che il gap è stato ben più considerevole per la maggior parte della seconda metà della partita. Sono contento di questa vittoria, contro una formazione giovane e non molto esperta, è vero, ma che ha buoni giocatori, molti dei quali giocheranno sicuramente in categorie superiori, e non si è mai data per vinta, seppure in diversi frangenti siamo riusciti a metterli piuttosto in difficoltà”.
Un altro motivo di soddisfazione lo sottolinea il Presidente Danilo Caluri: “Mori ha dato spazio a tutto il roster, tutti i giocatori sono scesi sul parquet ed hanno giocato non solo per pochi secondi. Penso sia stata la scelta migliore: in una partita in cui è possibile farlo, credo sia giusto dare la possibilità ad ogni ragazzo di potersi esprimere e mettersi alla prova. Ciascuno, nel momento in cui è stato chiamato in causa, si è fatto trovare pronto e ha dato il massimo: questo è molto importante”.
 
Positivo, quindi, il turno infrasettimanale della Tarros che, dopo la battuta d'arresto contro il Savigliano, torna a vincere e convincere. Il ritorno al PalaSprint, dopo due turni esterni, coincide con la settima vittoria stagionale, risultato che permette ai bianconeri di accorciare le distanze dalla capolista Alba e conferma l'imbattibilità interna degli spezzini. Il PalaSprint resta un fortino inespugnato.
 
La Tarros impiega appena cinque minuti per innalzare le difese e passare al contrattacco: dopo la metà della prima frazione, infatti, il gap tra le due squadre comincia lentamente ad ampliarsi e raggiunge la doppia cifra. Sono solo un canestro di marca piemontese a pochi secondi dalla fine e l'ultimo possesso sprecato dai bianconeri a far sì che la frazione si chiuda, per gli spezzini, con un vantaggio leggermente ridimensionato: 21-13, +8. Praticamente nulla cambia nei secondi 10 minuti: invariato resta anche il distacco in termini numerici; alla pausa lunga si va sul 38-30, sempre + 8 per la Tarros.  Al ritorno sul parquet gli ospiti si riavvicinano, sino a portarsi a -3, poi gli spezzini mettono la freccia ed ingranano la quinta: dal 22' al 26' concedono agli avversari solo 3 punti, tutti messi a segno dalla lunetta, e al contempo ne siglano il quadruplo, portando il vantaggio sino a +15. I restanti quattro minuti della frazione sono più equilibrati e così il punteggio resta saldamente in mano bianconera. Quando mancano 10' alla sirena il risultato è di 63-49. Nell'ultima frazione il divario cresce ancora sino a toccare i 25 punti, poi piano piano si ridimensiona sino a fissarsi a 10 lunghezze: al 40' il tabellone segna 78-68. Risultato ridotto nei numeri, ma non nella sostanza: bella prestazione bianconera ed importante, immediato, ritorno alla vittoria.
 
Non c'è, però, troppo tempo per festeggiare, giusto qualche ora, poi si deve pensare già al prossimo match: appuntamento sabato ad Alessandria.
 
SPEZIA BASKET CLUB TARROS – ZEROUNO MONCALIERI: 88 – 78 ( 21-13; 38-30; 63-49)

SPEZIA BASKET CLUB TARROS: Santoni 11, Ferrari 14, Fazio 9, Giachi 0, Nesti 10, Seravalli 19, Pipolo 17, Dalpadulo 6, Diakhate 0, Bucci 2. Coach Marco Mori

ZEROUNO MONCALIERI: Fiore 13, Agbogan 8, Pichi 14, Di Bonaventura 7, Vangelov 12, Facchin 3, Bergese 4, Barraz 0, Rauti 15, Bianchi 2. Coach Luca Ciaboco 

Più informazioni su