laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

963 mila euro ai comuni liguri con il 2° programma di interventi infrastrutturali urgenti (Pico)

Più informazioni su

GENOVA – Novecento sessanta tre mila euro a favore dei Comuni liguri con il secondo stralcio 2014 del Programma di interventi infrastrutturali urgenti (Pico). Si tratta di trentacinque interventi di medie e piccole dimensioni, prevalentemente su viabilità (476 mila euro) e infrastrutture sportive (250 mila euro), da un massimo di 60 mila a un minimo di 5 mila euro per finanziamento. Lo comunicano il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando e l’assessore alle Infrastrutture Raffaella Paita. “Con questo provvedimento – sottolineano – abbiamo dato una risposta alle tante richieste del territorio in diversi settori, su opere attese e utili a riqualificare e rendere vivibili tante piccole realtà, seguendo unicamente una logica di priorità basata sulle richieste dei comuni”. Sulla base dei fabbisogni individuati le risorse disponibili sono state così ripartite: per viabilità e mobilità 476 mila euro, per edilizia pubblica e scolastica 38 mila euro, per riqualificazione urbana 146 mila euro, per infrastrutture sportive 250 mila euro, per beni culturali 38 mila euro e per politiche sociali 15 mila euro*. Il totale suddiviso per province attribuisce 223.143 euro a Imperia, 247.017 euro a Savona, 346 mila euro a Genova e 147 mila euro alla Spezia. L’assegnazione ha tenuto conto e favorito prevalentemente opere complementari a supporto di lavori di ripristino, previsti da altri finanziamenti, di più gravi danni alluvionali nei comuni colpiti dal maltempo. I comuni che ricevono il finanziamento hanno l’obbligo di coprire almeno il 20% dell’opera e gli interventi devono essere iniziati entro due anni dall’assegnazione pena la revoca dell’assegnazione.

Più informazioni su