laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Carispezia dura un solo tempo nella ripresa il Lodi mette la freccia

Più informazioni su

Il  Carispezia Hockey Sarzana  perde ancora, in un match dai tanti volti. Nel primo tempo i rossoneri dimostrano una sicurezza d'altri tempi, Pistelli e Dolce illudono, poi nella seconda parte di gara è notte. Sabato prossimo ultimo appuntamento casalingo dell'anno solare in questa stagione: al Vecchio Mercato  arriva il Prato, partita questa che non si può assolutamente fallire: conta solo vincere. (nella foto immagini della gara del PalaCastellotti)

AMATORI WASKEN LODI – CARISPEZIA HOCKEY SARZANA 4 – 2  (1 – 2)

AMATORI WASKEN LODI: Català (Lanthaler), Brusa, Illuzzi (1), Pochettino, Rossi (1), Bernabè, Trento, Malagoli (2), De Rinaldis. Allenatore Aldo Belli.

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: Corona (Garofalo), Di Donato,  Squeo, Pistelli (1), Sterpini , Dolce (1), Rossi, Vargas, Borsi. Allenatore: Alessandro Cupisti.

Arbitri: Rotelli (LU), Silecchia (BA) ausiliario Uggeri (LO)

“Purtroppo continua il momento negativo commenta un rammaricato presidente Maurizio Corona a fine partita – “ e certamente la prima cosa da fare è  compattarci tutti insieme se vogliamo uscirne – continua Corona – guardando alla gara  del Pala Castellotti  il presidente è laconico “non siamo stati fortunati neppure oggi, l'infortunio di Pistelli non ci voleva, Matteo stava giocando veramente bene e stava attraversando un ottimo momento di forma,  sabato arriva a Sarzana il Prato e non sarà  facile sia per il nostro stress da risultati sia per la giovane squadra toscana che  non regala nulla a nessuno”. Ma veniamo alla gara: Aldo Belli dispone di tutta la rosa al completo ma deve ancora fare i conti con un Brusa non al meglio della condizione che viene schierato nel roster solo ad onor di firma, il mister lombardo schiera il suo starting-five titolare con De Rinaldis insieme ad  Illuzzi in difesa e alla coppia d’attacco Rossi e Malagoli con Català alla difesa della porta, e a disposizione Trento, Brusa, Bernabè, Pochettino e il secondo portiere Lanthaler. Cupisti risponde inventando una nuova formazione con Corona tra i pali, Rossi, Pistelli, Sterpini e Dolce. La partita inizia subito a ritmi molto elevati con la squadra locale che nei primi minuti si presenta tre volte al cospetto di Corona ma al primo affondo portato è il Carispezia Sarzana a passare in vantaggio  Dolce serve un preciso assist a Pistelli che mette la sfera alle spalle di Català. Pareggio del Lodi al 13' con Malagoli che mette la sfera alle spalle di Corona da terra con il ginocchio, rete da annullare come poi rivisto nelle immagini televisive ma la coppia arbitrale convalida tra le proteste dei rossoneri. Grande azione personale di Dolce al 18',30” che parte da centro pista finta il portiere catalano per poi insaccargli la sfera all'incrocio dei pali sul proprio palo. Al 20',30” grande occasione per portarsi sul doppio vantaggio, Malagoli viene espulso per proteste, tiro di prima per la squadra rossonera si incarica della battuta Squeo che si fa stregare da Català il quale poi si esalta nel power play e mantiene il parziale di 2 a 1 per la formazione di Alessandro Cupisti, con il quale termina la prima frazione di gioco. Nella seconda parte di gara i padroni di casa prendono saldamente  il pallino in mano e al 26',50” Malagoli approfitta di una dormita difensiva per mettere la sfera alla spalle di Corona per la rete del 2 a 2. Padroni di casa in vantaggio al 31',50” quando Illuzzi serve un preciso assist a Rossi che dal vertice alto dell'area batte Corona con un tiro di prima intenzione. Sul tre a due “occasionissima2 per i rossoneri con Dolce che trova il miracolo di Català. Cinque minuti dopo il Lodi avrebbe l'opportunità per portarsi sul doppio vantaggio quando Sterpini commette un fallo su Illuzzi in area lanciato a rete, cartellino blu per Sterpini e tiro di rigore battuto dallo stesso Iluzzi che trova l'opposizione di Corona. Sul power play la formazione rossonera resiste e appena ripristinata la parità  Illuzzi al 43',20” si inventa una rete di pregevole fattura portando il parziale sul risultato di 4 a 2.  Sarzana che sbanda e Corona deve fare gli straordinari. A 58” dalla fine decimo fallo dei rossoneri e tiro libero per la formazione lodigiana si incarica della battuta Illuzzi ma Corona para. Il suono della sirena suggella la vittoria dei padroni di casa con il punteggio di 4 a 2. Con questa sconfitta  la squadra di Alessandro Cupisti  rimane  a 9 punti in classifica in compagnia del Matera. Prossimo impegno dei rossoneri al Vecchio Mercato contro il Prato .

Più informazioni su