laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Concessioni autostrade. “Chiediamo chiarimenti in termini di trasparenza e di competitività”

Più informazioni su

Europarlamentari civatiani del gruppo S&D

Renata Briano, Elena Gentile, Elly Schlein e Daniele Viotti hanno presentato un'interrogazione alla Commissione europea sulle nuove concessioni autostradali inserite nello “Sblocca Italia”. “Il processo di revisione delle concessioni sembra favorire le solite grandi compagnie concessionarie, in violazione del diritto europeo”

BRUXELLES – Nel DL 133/2014, comunemente definito “Sblocca Italia”, l’esecutivo italiano ha inserito un processo di revisione delle concessioni di tratte autostradali in Italia che dovrebbe portare, senza oneri diretti per il bilancio pubblico, a nuovi investimenti e tariffe più favorevoli per gli utenti.

“Il decreto – si legge nell’interrogazione firmata da Briano, Gentile, Schlein e Viotti – consente implicitamente un prolungamento dei termini originari delle concessioni, che è stato giustificato dal Ministro competente come l’unica alternativa all’incremento delle tariffe per i cittadini, a fronte delle necessità di garantire nuovi investimenti”.

“La decisione del Governo Renzi sembra favorire le solite grandi compagnie concessionarie, violando il diritto europeo, anziché garantire a cittadini e imprese un servizio efficiente, investimenti e tariffe più competitive – hanno spiegato gli europarlamentari civatiani -. E le cifre in ballo, secondo un recente calcolo pubblicato da lavoce.info, sono molto alte, intorno ai 16 miliardi di euro”.

Nell'interrogazione viene chiesto alla Commissione europea se la decisione del Governo non possa risultare incoerente con la sollecitazione della Commissione stessa rivolta all'Italia di realizzare riforme strutturali volte a rendere più competitivo e trasparente il sistema economico italiano.

Più informazioni su