laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Evento Effelunga con l’A.S.D. Pallavolo Futura

Più informazioni su

CEPARANA – A Ceparana esistono ricordi senza tempo cosi al grido di “tremate! Tremate! le streghe son tornate!” un  palazzetto gremito di spettatori ha aperto per la prima volta le sue porte alle leonesse del Fusani '77.
Poche ore prima il capitano di ogni tempo Leyla Ruffini lasciava sulla sua pagina facebook queste parole: “Domani è il fatidico giorno e forse nulla sarà più come prima, non ci ricorderanno per la serie B, per i set tirati con i denti, per la grinta e il non arrendersi mai fino all'ultimo punto… forse domani sera  arrancheremo sotto rete, rischieremo la  schiena per tentare di battere dall'alto (non dico al volo !!!!!) i palloni  ci potranno cadere a 10 cm perché  buttarsi sarebbe troppo rischioso: chi si rialza? Ebbene io dico: trovatene altre, che dopo 20 anni (chi più chi meno) hanno il coraggio di ritornare sul campo. Auguri ragazze, a tutte noi che nonostante il passare degli anni siamo riuscite a tenere un filo sottile che ci fa ritrovare. E auguro alle nuove leve le soddisfazioni e il divertimento che abbiamo avuto noi sperando che anche per loro la pallavolo sia il filo sottile che ci ha legato per tanti anni”.

In tribuna molti testimoni: presidenti come per citarne alcuni Mauro Ravecca, Franco Bongi e Damiano Senesi che negli anni si sono alternati al comando della pallavolo ceparanese; atlete che partendo dal vivaio del Fusani  hanno sostenuto il Ceparana nella serie più alta;  arbitri che hanno avuto l'onore di dirigere anche gli incontri del Fusani, uno per tutti Renzo Grippino; e per finire anche le avversarie di quel glorioso passato, perché la pallavolo è competizione e rivalità ma conservando sempre il rispetto dell'avversario.

L'evento è iniziato alle 19:40 del 12/12, quando lo speaker Massimo Guelfi ha chiamato in campo una a una tutte le atlete:
Per la A.S.D. Pallavolo Futura Ceparana: Beatrice Franceschini, Benedetta Vallese, Eleonora Masetti, Arianna Cozzani, Giulia Tivegna, Giorgia Cuffini, Beatrice Graziani, Michela Guelfi, Gaia Bocchia, Michelle Balloni, Gaia Ciccolella, Martina Battilani, Alessia Malaspina, Lisa Costa, Laura Vivaldi, Desirèe Arzà, Marica Ogno, Gabriella Arena, Erika Chiappini, Alice Toracca, Elisabetta Vigilante. Coach Scattina e Ferraro.
E quindi le mitiche ospiti: Carla Cecchetti, Rosanna Breghelli, Sandra Ravecca che è entrata con il gagliardetto del Fusani, Anna Marsigli, Donatella Cristiani, Rita Simoncini, Maria Grazia Ciullo, Stefania Chiappini, Simonetta Ronchetto, Luisa Cinquanta, Elisabetta Fini, Patrizia Milanesi, Angela Belloni, Lombardi Sonia, e per ultime Leyla Ruffini, Luisa Carabelli che sono entrate con  la coppa della serie B e l'hanno consegnata nelle mani del presidente del Futura Augusto Vallese.
Per ultimo Paolo Galli con il suo passo da reduce di mille battaglie ha conquistato il centro del campo tra gli applausi di tutto il palazzetto.

Lo speaker con un nodo in gola ha chiamato Angela Pesalovo. Il cancello di ingresso, rimasto aperto, per un attimo ha vacillato e poi nel palazzetto è sceso il silenzio, e qualche lacrima, mentre per un minuto i 150 presenti si sono fermati.
Dopo il commosso applauso per Angela, ha preso la parola il sindaco Alberto Battilani che  ha fatto i complimenti per l'iniziativa e ha chiesto una applauso per i dirigenti che volontariamente portano avanti la pallavolo a Ceparana. Quindi ha voluto ribadire l'importanza dello sport in età giovanile e ha sottolineato come la scommessa fatta tre anni fa di puntare anche sulla pallavolo stia dando i suoi frutti, visto che la Futura vanta oltre centodieci atlete nel suo vivaio.
Augusto Vallese, uomo semplice prima che presidente della Futura, ha voluto ringraziare tutti i presenti perché l’alta adesione, dopo tanti sacrifici organizzativi, è uno stimolo che spinge le società a sognare nuovi eventi. Il presidente C.P. La Spezia Franco Bocchia, raccontando qualche aneddoto del passato, ha strappato molti sorrisi. L'assessore allo sport Paolo Adorni era emozionato perché ha vissuto il glorioso passato e vive attraverso la figlia il presente. Nella speranza di raggiungere altri importanti traguardi nel futuro, ha garantito l'appoggio dell'amministrazione a tutte le società sportive. La giovane e intraprendente Futura a sua volta cercherà di sviluppare sul territorio una pallavolo che sia più vicina possibile alle esigenze del paese cercando di non trascurare l'aspetto agonistico.
Per ultimo Paolo Galli ha chiuso l'introduzione sottolineando come questa serata sia il punto di continuità tra Fusani e Futura. Le ragazze del Futura ora hanno il dovere, con determinazione, costanza e coraggio di tenere alto l'onore di Ceparana nelle arene della pallavolo nell'ambito provinciale e non solo, non ponendosi limiti ai risultati raggiungibili, come a suo tempo fu con il Fusani.
Il capitano storico Leyla Ruffini è intervenuta sottolineando che dietro a ogni grande uomo c'è sempre una grande donna, cosi oggi dove anche le donne intervengono nella parte organizzativa della società possiamo dire che: dietro a tutti i presidenti e i dirigenti c'è un coniuge che lavorando dietro le quinte supporta e sostiene chi si espone in prima persona.

Ma l'evento incalza e l'arbitro della serata Renzo Grippino con il fischio di inizio ha messo a confronto due generazioni. Le ragazze del Fusani hanno portato in campo la loro amicizia, che dura da quarant'anni, nata condividendo sogni, passioni, sacrifici e coltivata tra mille battaglie e difficoltà. Perché nei momenti difficili le vere amicizie si saldano. Purtroppo le giovani del Futura su questo terreno sono partite un po' svantaggiate perché vivono un mondo dove molti social network vorrebbero farci credere che le amicizie nascono con un semplice click del mouse. Tuttavia  l'esempio del Fusani, nei cuori più sensibili, qualche seme lo ha già seminato e chissà, magari tra quarant'anni saranno qui per un nuovo amarcord EFFELUNGA DA FUTURA A…. Come scrisse Alessandro Manzoni “ai posteri l'ardua sentenza”.
La partita è stata un susseguirsi di sorrisi, di piccole gaffe, ma anche di qualche colpo d'autore… e più di una volta il fuoco delle “diversamente giovani” del Fusani è trasudato con grinta e sguardi fulminanti…

La festa si è poi protratta fino a tarda notte con una divertente cena fra oltre 90 amici e per i ringraziamenti finali ci rifacciamo alle parole di Stefania Chiappini:
“Un ringraziamento a tutta l'organizzazione "Futura" per la splendida serata che ci ha fatto rivivere momenti indimenticabili. Grazie al grande coach Galli che nonostante "i 40 anni è sempre il numero 1" e un grande augurio alle giovani promesse con la speranza che sappiano dare alla pallavolo ceparanese tanti momenti di grande emozione, come abbiamo saputo dare noi che nonostante sia passato "qualche anno" abbiamo mantenuto la grinta e la voglia di mettersi in gioco come un tempo. FORZA RAGAZZE del Futura…. ce la farete…. siete il nostro futuro!

Più informazioni su