laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Raccolte le prime firme per la campagna “COISP x la sicurezza”

Più informazioni su

GENOVA – “Ieri sera durante il consueto e piacevole appuntamento della pizzata di Natale del COISP Liguria è partita la campagna “COISP X LA SICUREZZA” finalizzata alla raccolta di firme da apporre su un documento da inviare al Presidente del Consiglio ed al Ministro dell’Interno per denunciare le gravi carenze che ormai affliggono da troppo tempo il Comparto Sicurezza nonché scongiurare il progetto di chiusura di oltre 20 uffici della Polizia di Stato nel nostro territorio regionale; carenze e chiusure che vanno ed andranno inevitabilmente a minare la sicurezza e la legalità sia del paese che dei cittadini. ”Inizia così l’intervento di Matteo Bianchi Segretario Generale Regionale COISP in merito alla nuova iniziativa lanciata dal COISP Liguria.COISP X LA SICUREZZA sarà una raccolta firme un po’ particolare che coinvolgerà soprattutto Sindaci, Amministratori e politici locali che, se accetteranno di firmare il documento, verranno anche immortalati da una bella fotografia mentre indossano la nostra maglietta celebrativa l’evento in bella compagnia delle nostre ormai famose sagome rappresentanti i poliziotti pugnalati alle spalle.”E’ con grande piacere” Continua BIANCHI ” che già da ieri sera si siano avuti i primi sostenitori della nostra iniziativa nelle persone de l’Assessore alla Sicurezza del Comune della Spezia Andrea Stretti, la coordinatrice provinciale della Spezia della Lega Nord  Stefania Pucciarelli e il Consigliere Comunale di Forza Italia Maria Grazia Frijia che hanno garantito la loro massima disponibilità nella realizzazione della nostra ambiziosa iniziativa.

Da oggiConclude Bianchi:” nelle quattro Provincie Ligure sono stati avviati i contatti per riuscire a raccogliere maggiori condivisioni del documento possibili, auspicando che lo stesso possa con gli inizi dell’anno nuovo giungere nelle sedi romane per far ragionare chi Governa il nostro paese sull’importanza della Sicurezza in un paese che ama definirsi democratico come il nostro.

Più informazioni su