laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Deportazione. Il Popolo delle Statue Stele. La storia, l’oblio…

Più informazioni su

LA SPEZIA – Il volume dell’autore Lorenzo Marcuccetti "Deportazione. Il Popolo delle Statue Stele. La storia, l'oblio…", Editoriale Giorgio Mondadori, dedicato alla storia dei Liguri Apuani ed alle vicende che portarono alla deportazione in Sannio, verrà presentato al castello S. Giorgio sabato 20 dicembre 2014 alle ore 16.30 a cura di Consorzio “Il Cigno” ed Istituzione dei Servizi culturali del Comune della Spezia.

Il volume, introdotto da contributi di Umberto Guidugli "Il Valore della Memoria"; Silvano Zaccone "Sconfitti con onore", Lodovico Gierut "Una deportazione nel tempo", è strutturato in sette capitoli, un inserto di approfondimento, tavole, note e una vasta bibliografia .Questo importante libro di Lorenzo Marcuccetti, storico versiliese che vive a Querceta di Seravezza , considerato a ragione il massimo studioso degli Apuani, racconta con dovizia di particolari del tempo trascorso "… 180 a.C. Una Roma non ancora imperiale ma già imperialista: sulla sua strada, un popolo orgoglioso e tenace. Il conflitto è inevitabile, la vittoria tutt'altro che scontata e solo grazie a uno spiegamento militare senza precedenti i Romani prevalgono. Per i Liguri Apuani è l'inizio di una brutale deportazione che li sradica dalla loro terra e li conduce nel lontano Sannio. Mute sentinelle di arenaria, le Statue Stele rimangono oggi uniche testimoni di una civiltà scomparsa e di una storia lontana che riporta a vicende di drammatica attualità".

"La Deportazione è una storia profondamente vera e cruda, con risvolti amari ma anche con tratti di lucente dignità, che merita attenzione in quanto – pur se gli eventi si riferiscono ad oltre duemila anni fa – sa far riflettere sull'oggi come, in modo indiretto, su taluni accadimenti citati dall'autore avvenuti sia nell'Ottocento, sia in pieno Novecento. (…) Di effetto e di contenuto sono senz'altro le opere dello scultore e pittore Girolamo Ciulla, sicliano di Caltanissetta, artista internazionalmente noto che ormai da decenni ha come base operativa l'area apuo-versiliese". Quello di Marcuccetti "… è in definitiva un gesto d'amore per far continuare a vivere i Liguri Apuani, quasi una sfida per tracciarne un tempo che potrebbe essere utile al nostro procedere". (L. Gierut)

Più informazioni su