laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Fifty. Spezzini oltre

Più informazioni su

LA SPEZIA – Sarà nelle librerie da venerdì 19 dicembre il libro “Fifty. Spezzini oltre”, frutto del lavoro di Paolo Asti e del fotografo Cesare Salvadeo. Il libro, edito da Brain con concept e design di Marco Condotti Creative Workshop e stampato da Giunti Industrie Grafiche, raccoglie i cinquanta “ritratti giornalistici” fatti da Asti ad altrettanti illustri spezzini. Ogni ritratto è accompagnato da scatti fotografici che colgono i protagonisti nella loro essenza e genuinità.

“La scelta dei protagonisti – spiega Asti – è stata del tutto personale, con la deliberata volontà di escludere coloro che rivestono cariche istituzionali o politiche. Questi cinquanta personaggi, a mio sindacabile giudizio, hanno alle spalle una storia che meritava di essere raccontata, e in alcuni casi resa nota, perché spezzini oltre la Foce più che nel Golfo. Ma quel che è emerso di più interessante è che gli spezzini sono veramente creativi, capaci di idee mirabili e geniali, così da andare oltre la spezzinità stessa di cui rimangono orgogliosi”. È d’accordo Salvadeo: “Questa esperienza mi ha arricchito di conoscenze impensabili. In una città dove prevale il mugugno, la diffidenza, quasi la rassegnazione, il lavoro svolto è un chiave che interpreta la capacità di riscatto di tanti spezzini geniali e volenterosi”. “Siamo orgogliosi di aver dato il nostro contributo alla pubblicazione di questo volume – afferma Gianni Figoli, Responsabile Area Crediti di Carispezia Gruppo Cariparma Crédit Agricole – che ritrae le personalità e il carattere della nostra terra, il territorio di origine che ci ha permesso di essere identificati come una realtà di eccellenza del panorama ligure. La storia della Spezia è strettamente legata alle persone che con il loro contributo lasciano il segno, qui egregiamente ritratte sia dal punto di vista letterario che fotografico”.

I cinquanta spezzini oltre sono, in ordine di pubblicazione:
Chiara Cremolini, medico ricercatore 
Giorgio Bucchioni, Imprenditore portuale e presidente Confindustria della Spezia
Marco Buticchi, scrittore
Mirco Baricchi, artista
Fiammetta Gemmi commerciante
Paolo Restani, pianista
Francesco Vaccarone, artista
Dario Vergassola, umorista
Moreno Ferrari, designer
Andrea Marmori, direttore Museo Lia
Alberto Nardini, medico asl e chirurgo di guerra
Andrea Delfini, manager e imprenditore
Stefano Mei, già atleta e commentatore televisivo
Andrea Toscano, Ammiraglio Comandante Dipartimento Militare marittimo Alto Tirreno
Lorenzo Ludi, ragazzo tetraplegico esempio di volontà e coraggio
Floriano Omoboni, produttore televisivo
Marco Simonetti, Manager
Giorgia Bucchioni, Imprenditrice, Vice Presidente Nazionale Giovani di Confindustria
Andrea Calevo, imprenditore
Franco Costa, imprenditore
Giuliano Tomaino, artista
Mauro Cantini, imprenditore
Luca Fregoso, fotografo
Francesco Paolo Barbanente, avvocato storico del territorio spezzino
Arrigo Petacco, storico e scrittore
Giuseppe Benelli, Presidente Accademia Capellini
Antonietta Zarelli, Responsabile ufficio tutela animali della provincia della Spezia
Pietro Casella, imprenditore
Marco Condotti, Concept
Massimo Ratti, medico
Gianmarco Viscardi, ristoratore
Pietro Bellani, artista
Marco Ferrari, scrittore giornalista
Antonello Pischedda,
Giuseppe Scognamiglio, Console d’Italia a Buenos Aires
Valentina Giovando, designer d’arredo
Antonio Salines, attore
Matteo Taranto, attore
Paolo Bosoni, imprenditore vinicolo
Cristiana Pagni, imprenditrice
Marina Acconci, imprenditrice
Giacomo Callo, art director di Mondadori Libri
Jean Philippe Laval, Manager
Marco Casentini, artista
Claudio Calevaris, artigiano
Anna Zocco, imprenditrice
Giuseppe Carino, manager
Cesare Cappellini, medico
Paolo Paganini, giornalista sportivo
Clio Maggi, ricercatrice naturalista

Questi sono i cinquanta personaggi ritratti, ma “A loro se ne sarebbero potuti sommare altrettanti – aggiunge l’autore – che io e il mio complice Cesare Salvadeo, armato della sua fedele macchina fotografica, non siamo stati in grado di raggiungere. Il più delle volte la discriminante è stata il caso, altre le obiettive difficoltà logistiche”. Tra i cinquanta c’è anche Marco Condotti: “Mi trovo in imbarazzo, perché sono l'unico in doppia veste, protagonista di un ritratto e professionista che ha curato il design del libro. Anche per questo motivo, io e il mio gruppo abbiamo fatto del nostro meglio per onorare questo doppio ruolo, cercando di rendere Fifty non un semplice libro, ma un oggetto da tenere in bella vista”.
In concomitanza con l’uscita nelle librerie, venerdì “Fifty” sarà presentato sulla nave Costa Diadema in un evento riservato ai protagonisti del libro. A presiedere l’incontro sarà Filippo Paganini, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Liguria.

Più informazioni su