laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il match del San Nicola. Bjelica e Nicola vogliono chiudere bene l’anno: le probabili formazioni

Più informazioni su

Mister Nicola ha a disposizione la gran parte della rosa e punta sulla voglia di riscatto dei suoi. Bjelica ha invece molti assenti, ma la rosa ampie sopperisce bene

LA SPEZIA – Il match del San Nicola chiude l’anno ed il girone d’andata, rappresentando un po’ il crocevia delle due formazioni in vista del mercato di gennaio.

Si sta peggio in terra pugliese, vista la posizione di classifica insoddisfacente dopo i proclami estivi, il cambio di allenatore da Magia a Nicola e le 9 sconfitte in campionato.

La società del patron Paparesta si appresta infatti ad una mini rivoluzione di mercato, peraltro uno degli obiettivi è anche Matteo Ardemagni che, è stato convocato da Bjelica, dopo diverse settimane di purgatorio in tribuna.

Il tecnico Davide Nicola ha parlato stamani in conferenza stampa, ponendo l’accento sull’attenzione e sulla determinazione dei suoi, più che su particolari atteggiamenti tattici da opporre alle aquile.

Con lo Spezia sarà dura perché sono un’ottima squadra e perché hanno 5 punti più di noi, ma è anche per questo che non vedo l’ora di affrontare questa gara” ha dichiarato il tecnico barese, ex aquilotto in serie B.

Dalla conferenza odierna emerge qualche certezza: ci saranno dei cambi nella formazione iniziale, visto anche che tornano a disposizione Calderoni eContini, che Caputo giocherà sicuramente e Minala non farà il trequartista.

Nella grafica abbiamo quindi ipotizzato un Bari a trazione anteriore con una sorta di 3-4-1-2.

Bjelica, come detto, deve rinunciare a Brezovec e Juande, buona parte dell’ossatura di base del centrocampo che tanto bene ha fatto nella prima parte della stagione, ma anche a Datkovic ed Ebagua che si aggiungono a MadonnaMigliore e Culina.

Mezza squadra fuori quindi, ma anche la consapevolezza di avere comunque learmi per giocarsela.
In conferenza il mister ha lasciato spazio alla possibilità di utilizzare tre moduli di gioco, il 3-4-3 iniziale di mercoledì scorso, ma anche il 3-4-1-2 con il trequartista ed il classico 3-5-2.

Viste le assenze, i reparti più scontati sembrano essere la difesa e l’attacco: partendo dal reparto arretrato, davanti a Chichizola, giocheranno Valentini,Ceccarelli e Piccolo, mentre in attacco è presumibile che si riveda il tandemCatellani – Situm.

Resta da capire come Bjelica disegnerà il centrocampo, anche qui pochi dubbi sugli esterni con De Col a destra e Milos a sinistra, nel mezzo ci sono quattro giocatori per tre maglie.

Il tecnico croato potrebbe partire con SammarcoCanadija e Bakic, conAcampora pronto a subentrare, ipotizzando quindi lo schieramento con il 3-5-2.

Al campo il responso, con le ulteriori variabili rappresentate dall’orario, le12.30, e dalla terza gara in 8 giorni.

Se lo Spezia gira a 31 o 33, fa il record di punti dell’era Volpi in Serie B, sarebbe già un ottimo punto di partenza per le prospettive future.

 
 

Enrico Lazzeri – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it/

Più informazioni su