laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La Baita della Luna

Più informazioni su

Sull’Alta Via dei Monti Liguri raccontando i territori con Mangia Trekking

LA SPEZIA – L’associazione dell’alpinismo lento indica il rifugio La Baita della Luna quale meta ottimale per diverse passeggiate nel tempo libero, e naturalmente per le soste sul territorio, durante i lunghi attraversamenti montani. Infatti il rifugio riscontra l’ unanime consenso di tutti coloro che praticano l’alpinismo lento. Situato in prossimità del Passo dell’Alpicella, il rifugio è in una posizione molto favorevole, lo si raggiunge bene con un fuoristrada, e con ogni tipo di automezzo vi si arriva comunque molto vicino.

Camminando nelle sue immediate vicinanze si possono osservare dei panorami   davvero  bellissimi, il Golfo dei Poeti, la Versilia, le Alpi Apuane, l’Appennino, e la Val di Vara. Nel rifugio è sempre possibile degustare le specialità della tipica cucina di montagna. Non per caso l’associazione Mangia Trekking da tanti anni va sostenendo che questo genere di  presidi territoriali sono un importante servizio sociale, una garanzia di sicurezza ed un segnale inconfondibile dai  territori che non vogliono e non devono morire. Infatti l’associazione Mangia Trekking che non perde occasione per frequentare e raccontare l’esistenza di questi luoghi vitali per chi cammina ed ama la montagna, ha rilevato con piena soddisfazione il gesto compiuto da due capaci guide escursioniste del team. L’Ingegner Daniele Di Matto e Francesca Croce di Ceparana, i quali convinti dell’importanza del rifugio “ La Baita della Luna “, hanno realizzato in modo artigianale, un crest in legno che come espresse l’artista Claudio Sommariva, sintetizza quel comune sentire che sa unire tutti i  membri attivi dell’associazione, e naturalmente, tutti coloro che amano gli ambienti naturali ( La particolare attenzione verso le criticità territoriali  ed il rispetto dell’ambiente). 

Così nei giorni scorsi, Daniele e Francesca insieme ad alcuni amici, cogliendo l’occasione di una bella escursione notturna, sono saliti all’Alpicella dove hanno  consegnato quel loro lavoro a Mirella Chiappini e Renzo Benedetti, gestori del Rifugio. Un legno del territorio inciso e dipinto a mano, che è stato esposto vicino al caminetto, per fregiare  La Baita della Luna, per raccontare i valori della cultura e delle tradizioni del territorio espressi attraverso l’alpinismo lento.

Più informazioni su