laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il sindaco Riccardo Barotti risponde al presidente dell’ATO idrico Federici

Più informazioni su

ROCCHETTA DI VARA – Caro Presidente Federici,

credo il nostro non debba essere più il tempo dei piccoli pensieri, non delle piccole patrie ed ovviamente senza necessità qui di evocare le note suggestioni di Bauman sulla “glocalizzazione”, che connette nel mondo globale della società liquida le “piccole patrie” o gli studi storici (citando almeno Federico Chabod) che hanno sempre sottolineato la ricchezza culturale e politica delle “piccole patrie”, spesso uniche culle e custodi della democrazia, da Atene a San Marino!
I Comuni, guidati dai Sindaci, rappresentano innanzitutto la propria comunità, ne curano gli interessi e ne promuovono lo sviluppo. Questo chiede la Legge e questo, sempre più con fatica, cercano di fare i piccoli Comuni della Val di Vara, spesso celebrati, almeno a parole, perché solitari custodi di un territorio fragile e prezioso, alle spalle dei grandi insediamenti urbani, curato grazie all’attività di un’agricoltura di qualità dalla forte vocazione turistica.
È però sempre più difficile fare ascoltare le proprie esigenze: più volte, ad esempio, i Sindaci hanno chiesto in sede ATO una riduzione delle tariffe per i Comuni che hanno abbondanza di sorgenti ed impianti che distribuiscono l’acqua soltanto per caduta. Era stato ipotizzato già nel 2006, su iniziativa del Sindaco di Pignone, ma mai concesso.
Sarebbe stato un piccolo riconoscimento ai disagi che gli abitanti della valle vivono quotidianamente: basti ricordare le distanze chilometriche che occorre spesso superare ogni giorno per raggiungere il posto di lavoro o la sede di studio, con i proibiti costi, purtroppo noti, di carburante ed autostrada.
La decisione assunta in merito alla gestione autonoma del servizio idrico integrato non modifica del resto il giudizio positivo nei confronti di ACAM Acque spa, dei suoi lavoratori e della sua dirigenza. La professionalità dell’azienda è evidente a tutti, dal lavoro di ogni giorno.
Sono certo che queste considerazioni, oltre le schermaglie superficiali, sono e saranno pienamente comprese e condivise. Fosti del resto proprio tu ad appellarsi al senso di “piccola patria” della comunità spezzina, per invitare al voto decisivo nell’individuazione del nostro candidato alla Presidenza regionale: i principi e le carte di navigazione non cambiano. Proseguiamo dunque insieme, come flotta, la nostra rotta, ognuno a bordo della nave che è chiamato a guidare.

Riccardo Barotti
Sindaco di Rocchetta di Vara

Più informazioni su