laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Elezioni RSU pubblico impiego, gli appelli della CGIL

Più informazioni su

LA SPEZIA – Anche nella nostra provincia i lavoratori del pubblico potranno esprimere il loro voto per il rinnovo delle Rsu nei settori del pubblico impiego e della conoscenza, ancora oggi e domani.
Arriviamo a questo appuntamento con tanti nodi da sciogliere, perché il governo Renzi non ha affatto “cambiato verso”. Continua, infatti, il blocco dei contratti e, per la scuola, quello degli scatti di anzianità. Persiste la volontà di ridimensionare il ruolo del sindacato e della contrattazione, con un’idea di centralizzazione che percorre il sentiero già tracciato da Brunetta. Si tratta di un voto importante in una fase in cui è sotto attacco l’idea stessa di partecipazione e democrazia nei luoghi di lavoro.

La Flc CGIL, il comparto che si occupa di scuola, università, ricerca e alta formazione artistica e musicale, ha presentato le sue liste in tutte le sedi di voto, che comprendono trenta istituti scolastici, un ente di ricerca e il conservatorio. Per la prima volta è stato possibile candidare anche il personale precario, battaglia che la CGIL ha ritenuto corretto combattere per riconoscere pari dignità a questa tipologia di lavoratori, spesso poco considerati se non bistrattati.  La FLC vanta 117 candidati tra docenti, personale ausiliario, tecnici, amministrativi e ricercatori. “E' un risultato straordinario, frutto dell'impegno dei tanti lavoratori che hanno dato la disponibilità a candidarsi o a svolgere gli altri importanti ruoli previsti per queste elezioni” – dice la segretaria provinciale Giorgia Vallone- il nostro impegno sarà ancora più intenso per riuscire a rispondere alle tante istanze che ci arrivano dai lavoratori e grazie alle RSU che saranno elette proveremo a fare rete per contrastare in modo efficace ciò che riteniamo sbagliato della "buona scuola", che verrà dettagliata tra qualche ora e che sta seguendo un iter a dir poco confuso”.

Grande soddisfazione anche per la Funzione Pubblica, con 218 candidati, un risultato niente affatto scontato che dimostra la grande voglia di partecipazione attiva da parte delle lavoratrici e dei lavoratori della nostra provincia. “Le elezioni delle Rsu rappresentano la possibilità di riconquistare spazi di democrazia e partecipazione per i lavoratori. Specialmente in questo periodo, contrassegnato da numerose difficoltà, a partire dalla condizione in cui versa la sanità spezzina (anche a causa del blocco del turn over), dagli esuberi della provincia e dall'accorpamento delle camere di commercio. Saremo in prima linea per cercare di difendere il lavoro, sapere di poterlo fare insieme a delegati che hanno deciso di candidarsi con la CGIL ci conferisce ancora più forza e determinazione." conclude la segretaria della funzione pubblica, Alessandra Guazzetti.

Più informazioni su