laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

ATC, sciopero a San Giuseppe. Quaretti, FILT CGIL: “Decisione inevitabile”

Più informazioni su

LA SPEZIA – Da circa un mese si è avviata in ATC la discussione per il rinnovo del contratto integrativo aziendale, prossimo alla scadenza. Tutte le sigle sindacali presenti in azienda (FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI, FAISA-CISAL e COBAS), hanno fin da subito condiviso la necessità di cogliere l'occasione per ridurre le differenze salariali tra i lavoratori "vecchi" e quelli "giovani", frutto di normative contrattuali in parte differenti, che vedono penalizzate le giovani generazioni. "Una situazione non molto differente da quello che si può vedere nella maggior parte delle realtà lavorative- dice Quaretti, segretario FILT CGIL- un tema, quello delle disuguaglianze in generale e quelle sui luoghi di lavoro in particolare, sul quale la CGIL ha deciso di dedicarsi con particolare impegno."

Fin dai primi incontri l'Azienda ha manifestato difficoltà ad affrontare il tema posto dalle organizzazioni sindacali, al punto che, il 23 febbraio, tutti i sindacati hanno proclamato lo stato di agitazione. Ieri si è tenuto l'incontro previsto dalle procedure di raffreddamento per tentare di evitare l'intensificarsi della protesta. "Purtroppo le cose non sono andate come ci aspettavamo: i segnali che abbiamo ricevuto dall'azienda non sono sufficienti a scongiurare lo sciopero- continua Quaretti- Sciopero che vedrà impegnate le sole FILT -CGIL, UILTRASPORTI e COBAS e che cadrà in concomitanza con la fiera di San Giuseppe. Una decisione inevitabile.”

Conclude il segretario FILT: "In questi anni sui luoghi di lavoro si sono accumulate differenze di trattamento che sono figlie di un'altra epoca. Ci spiace di non essere riusciti a compattare tutto il sindacato a sostegno di questo principio; spero ci siano dei margini per recuperare, anche perché questo è un tema molto sentito dai lavoratori e qualsiasi accordo firmeremo in futuro non potrà che passare al vaglio di un referendum".

Più informazioni su