laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Seminiamo la tradizione: 3° edizione dello scambio dei semi e delle marze da frutta

Più informazioni su

6-7 marzo 2015 a Pignone. 

PIGNONE – Venerdì 6 e sabato 7 marzo si svolgerà a Pignone la 3° edizione dello scambio dei semi e delle marze da frutta organizzata dalla condotta Slow Food della Spezia e dalle Comunità del Cibo insieme a Comune e Pro Loco di Pignone e Associazione dei Produttori delle Valli del Pignone e del Casale.
 
Le iniziative previste sono numerose:
Venerdì 6 nella Sala Consiliare del Comune di Pignone alle 18 la dott. Linda Sacchetti, biologa e nutrizionista, aprirà le due giornate parlando di Mangiare sano con i prodotti del nostro territorio: le patate e le erbe spontanee.
Seguirà un aperitivo con i prodotti delle Comunità del cibo.
Sabato 7 alle 10 presso l’Orto in condotta della Scuola Primaria di Borghetto Vara si procederà all’innesto di antiche varietà di melo donate dal Comizio Agrario di Mondovì (CN) ad opera di Franco Andreoni, figura storica dei castanicoltori della provincia spezzina.
Dalle 12 nel Centro Sociale di Casale di Pignone, dopo il saluto del Presidente Slow Food Liguria Walter Bordo, si potrà pranzare con le Comunità del Cibo.
Alle 14:30, nello spazio antistante l’Ufficio Turistico-IAT di Pignone avrà luogo il momento centrale della manifestazione, lo scambio dei semi e delle marze tra i coltivatori e gli hobbysti che conservano e diffondono le varietà locali di legumi, ortaggi e piante da frutto.
Alle 15, nel locale dello IAT, Silvio Barbero, vice presidente  dell’Università di Scienze gastronomiche Slow Food di Pollenzo, parlerà di Arca del gusto e biodiversità. L’impegno di Slow Food.
Seguiranno un laboratorio sulla pasta madre alle 16:30 e la merenda alle 17:30.
 
Per il pranzo del 7 è necessario prenotare presso Comune di Pignone allo 0187 887002 o Andrea (responsabile delle Comunità del Cibo) al 3665453446. Costo 15 €. L’aperitivo del 6 e la merenda del 7 non richiedono prenotazione; il contributo è rispettivamente di 5 € e 2 €.
 
Silvano Zaccone, responsabile della Condotta Slow Food. Golfo dei Poeti, sottolinea il significato della manifestazione: “La terza edizione dello scambio dei semi e delle marze ha luogo significativamente a Pignone, località che per prima ha visto la nascita di una Comunità del Cibo, quella dei produttori delle valli del Pignone e del Casale di cui è presidente ed animatrice Agnese Barilari, personalmente impegnata anche nell’organizzazione di questa manifestazione “.
 
Tutte le attività vedono la partecipazione organizzativa dei volontari pignonesi. Alberto Rossi, presidente della Pro Loco, rimarca l’apporto della popolazione locale alla realizzazione di iniziative anche al di fuori della stagione estiva: “E’ uno sforzo significativo, per un paese così piccolo, che dimostra però la volontà di tutti di realizzare progetti che facciano conoscere il paese e la sua storia e ne promuovano il ruolo in direzione di un turismo di qualità, attento all’ambiente e alle produzioni della tradizione.”
 
Il sindaco di Pignone, Mara Bertolotto, ricordando la contemporanea presenza a Pignone della Mostra sugli scavi archeologici al Castellaro, dichiara: “ E’ una grande soddisfazione vedere a Pignone due manifestazioni culturali di ambito diverso ma entrambe legate alla storia e alle tradizioni culturali locali: entrambe contribuiscono a valorizzare la nostra storia e la nostra economia”
 
Prosegue infatti fino al 22 marzo la Mostra degli scavi archeologici del Castellaro di Pignone. In concomitanza con l’iniziativa di Slow Food sabato 7 alle ore 10:00 sarà possibile raggiungere l’area archeologica. Sul posto sarà presente Pietro Andreani, che ha collaborato all’ultima campagna di scavo.
 Chi è interessato alla visita deve attrezzarsi con scarpe da trekking: il percorso per raggiungere il sito si svolge nel bosco, con un dislivello di poco più di 100 m.

Più informazioni su