laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Non ci resta che ridere

Più informazioni su

Sabato 7 marzo, alle 17,30, al Centro Salvador Allende. Nell’ambito della settimana di eventi proposti alla Spezia in vista dell’8 marzo, Udi e Coop Liguria, entrambe al traguardo del loro settantesimo anniversario, offrono uno spettacolo prodotto da Chance Eventi e Suq Festival. 

LA SPEZIACoop Liguria sostiene la settimana di eventi promossa da Udi (Unione donne in Italia) alla Spezia, in occasione della Giornata Internazionale della Donna.
 
Sabato 7 marzo, alle 17,30, al Centro Salvador Allende, andrà in scena lo spettacolo “Non ci resta che ridere”, prodotto da Chance Eventi e Suq Festival, con Carla Peirolero, Roberta Alloisio e la fisarmonicista Patrizia Merciari. Si tratta di un recital di parole e musiche che racconta – spesso in chiave comica – come sono state percepite e raccontate le donne nella storia.
 
In occasione del suo settantesimo anniversario, che coincide con il settantennale di Udi, Coop Liguria ha scelto di sostenere le iniziative promosse dall’associazione in favore delle donne.
 
Coop Liguria riconosce da sempre il ruolo essenziale e paritario delle donne (che costituiscono oltre il 70% dell’organico della Cooperativa) nella società civile, nella cultura e nel lavoro; tutela la loro dignità e libertà; persegue azioni volte a garantire le pari opportunità .
Prima impresa ligure (e una delle prime in Italia) a dotarsi, già nel 1999, di un Codice antimolestie, Coop Liguria ha adottato da anni un’ampia autogestione degli orari di lavoro, a sostegno delle esigenze delle donne lavoratrici.
Nell’ambito delle sue attività sociali e aggregative, Coop Liguria organizza ogni anno attività volte a valorizzare il ruolo delle donne nella storia e nella società e, per contribuire a educare i giovani alla relazione con l’altro, propone percorsi sulla rappresentazione femminile nei media, anche in collaborazione con Udi.

Le donne si raccontano con ironia tra successi, delusioni e speranze. Recital per attrice, cantante e fisarmonicista
Con Carla Peirolero, Roberta Alloisio, Patrizia Merciari. Testi a cura di Carla Peirolero  Musiche di Roberta Alloisio e Patrizia Merciari. Produzione Chance Eventi – Suq Genova Festival e Compagnia. 

Non ci resta che ridere è un recital di parole e musiche che mischia testi graffianti, in parte comici, ma che fanno riflettere, interpretati dall’attrice Carla Peirolero a canzoni di repertorio, interpretate dalla cantante Roberta Alloisio e dalla fisarmonicista Patrizia Merciari.

Si  parte  dagli  scritti  dell’ecclesiaste  Giovanni  Della  Casa,  celebre  autore  del  trattato Galateo, il quale nel 1537 scriveva che “la donna è più vicina agli animali che all’uomo..”, per passare a citazioni e battute caustiche di Wilde, Dumas, Kraus e altri scrittori, contrappuntate  dall’ironia  originalissima  di  una  scrittrice  come  Eve  Ensler  e  i  suoi Monologhi della vagina. Non mancano le riflessioni sull’ attualità e, così pure, in sintonia con le tematiche del SUQ Festival – di cui Carla Peirolero è ideatrice da parecchi anni – alcune poesie e brani di autrici della sponda Sud del Mediterraneo, come   il Canto delle donne: destinazione libertà, di Fatema Mernissi. Siparietti comici sono garantiti dal Vocabolario sessuato di Syusy Blady, dove Amore, Moglie, Età… assumono un significato del tutto originale. E poi pagine dai diari di Sibilla Aleramo, poesie di Emily Dickinson, Anna Achmatova, Wislawa Szymborska, e alcune riflessioni di donne d’epoca risorgimentale. Altrettanto vario il repertorio musicale che spazia da “Yo soy Maria” di Astor Piazzolla a “Un giorno ti dirò”di Gorni Kramer, da “Non mi seccare”, canzone napoletana anni ’30 di Ria Rosa, alla nota “Me dixeiva ‘na volta me nonna”, canzone comica genovese.

Un  omaggio alle donne e alle conquiste ottenute, con la speranza per il futuro e l’attenzione alle situazioni del mondo dove i diritti delle donne non sono rispettati

Più informazioni su