laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Frijia: raid vandalici contro le auto

Più informazioni su

Maria Grazia Frijia fa interrogazione in Comune e lancia una proposta: “una pattuglia della polizia municipale nei  turni serali e notturni e l’Esercito per quei presidi fissi o controllo obbiettivi sensibili perché le Forze dell’Ordine sul nostro territorio sono sottodimensionate rispetto alle esigenze ed alle tabelle ministeriali e non possono giustamente occuparsi di tutto”. 

LA SPEZIA – Atti di vandalismo sulle automobili in tutta la città. Interviene il consigliere comunale Maria Grazia Frijia che annuncia la presentazione di un’interrogazione urgente e spiega: “ sono tantissime le segnalazioni che mi sono arrivate relativamente a quanto sta avvenendo da un po’ di tempo a questa parte alla Spezia, qualcuno si diverte ad andare in giro a spaccare i parabrezza ed i finestrini delle autovetture con gravi danni per i proprietari. Sono sicura che le Forze dell’Ordine, al quale va tutto il mio ringraziamento per il lavoro che svolgono quotidianamente a garanzia della nostra incolumità, stiano già facendo le loro indagini ma questa questione mi da lo spunto per ragionare in maniera più ampia sul tema della sicurezza in città”.

“Purtroppo la questione è che le Forze dell’Ordine sul nostro territorio sono sottodimensionate rispetto alle esigenze e alle previsioni ministeriali relative alla nostra città, sottodimensionamento  denunciato più volte dal Sindacato di Polizia Coisp che ha evidenziato anche come spesso la Polizia di Stato garantisca una sola pattuglia sul territorio comunale. Considerati già i vari tentativi attivati anche da Forza Italia e purtroppo rimasti inascoltati dal Governo relativi alla richiesta di potenziamento delle risorse per la sicurezza spezzina e per gli operatori, sarebbe utile promuovere una iniziativa a livello locale che preveda l’impiego di almeno una pattuglia della polizia municipale nei  turni serali e notturni. Questa scelta consentirebbe una maggiore e migliore presenza sul territorio da parte delle istituzioni garantendo un servizio più efficiente di prevenzione e repressione dei reati . E non mi si dica che non si può fare, visto che in altre città anche della nostra regione questo sistema è attuato”.

“Un’altra nostra proposta alla quale crediamo fortemente è l’impiego dell’Esercito per quei presidi fissi o controllo obbiettivi sensibili ai quali fino ad oggi hanno dovuto far fronte le Forze dell’Ordine presenti a livello locale. Svincolandole da questo compito gli Specialisti della Sicurezza possono essere utilizzati per quelle tipologie di servizio che sono una loro esclusiva prerogativa, vedi prevenzione furti abitazione, scippi, atti di vandalismo ecc”, conclude Maria Grazia Frijia.

Più informazioni su