laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Juande: “Ringrazio il mister che mi ha messo in campo in una gara così importante”

Più informazioni su

Juande, tornato in campo dall'inizio nella gara odierna – Foto Patrizio Moretti.

Nel primo tempo nessuna delle due squadre è riuscita ad imporsi, mentre nella ripresa c'è stato un susseguirsi di emozioni, ma alla fine il pari è giusto.

Per Juande il Massimino di Catania può essere considerato quasi come un nuovo inizio di stagione, quello più importante dell’annata, e la sua presenza si è subito notata, per la tranquillità e la precisione delle giocate, sino al novantesimo.

Ovviamente soddisfatto il centrocampista spezzino: “Sono molto contento di esser tornato finalmente in campo dopo un lungo periodo di assenza, ringrazio mister Bjelica per la fiducia che mi ha dato, mandandomi in campo dal 1′ in una partita così importante. Credo che oggi tutta la squadra abbia fatto una buona partita, personalmente aver giocato tutto l’incontro è davvero importante, perché sono minuti che entrano nelle gambe e mi consentono di trovare la miglior forma fisica possibile in vista di un finale di campionato nel quale ci sarà da combattere partita dopo partita“, dichiara al sito ufficiale della società.

Meglio il secondo tempo rispetto al primo? “Nel primo tempo nessuna delle due squadre è riuscita ad imporsi, mentre nella ripresa c’è stato un susseguirsi di emozioni, con il Catania che è partito molto forte, trovando anche il vantaggio, ma successivamente noi siamo venuti fuori, abbiamo alzato il baricentro ed abbiamo creato molto, segnando anche due reti. Dispiace per il gol subito a tempo ormai scaduto, ma torniamo a casa consci che avremmo potuto cogliere due punti in più, anche se alla fine il pareggio è il risultato più giusto. Dobbiamo fare tesoro del match di oggi, imparare dagli errori e presentarci alla sfida di venerdì con la giusta mentalità, determinati a vincere davanti al nostro pubblico“.

 

© Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su