laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

«Marco Caluri è il nostro candidato»

Più informazioni su

Così oltre cento cittadini in poche ore, chiedono a Marco Caluri la disponibilità a ricandidarsi a Sindaco di Lerici

LERICI – A Lerici oltre cento cittadini in pochissime ore, hanno fatto partire e sottoscritto "un appello" rivolto a Marco Caluri, per chiedere a gran voce la sua disponibilità a essere nuovamente a servizio della comunità e ricandidarsi quindi a Sindaco nelle imminenti elezioni amministrative di fine maggio.

L'appello è stato lanciato da un gruppo di simpatizzanti ed elettori, ma al quale in poche ore però hanno aderito senza fatica, oltre cento nominativi, tutti cittadini comuni che chiedono con determinazione, una rinnovata disponibilità di Marco Caluri, di rappresentarli nelle prossime elezioni di maggio.
E le adesioni potrebbero essere destinate a cescere.
Il documento ha come base infatti, alcune importanti considerazioni, e lo riportiamo in integrale, data la sua brevità.
 
Testo del documento di Appello di cittadini ed elettori a Marco Caluri:
 
Noi elettori di Lerici, sostenitori di questo spontaneo appello, chiediamo a Marco Caluri la disponibilità a candidarsi e rappresentarci nuovamente nelle prossime elezioni amministrative per la carica a Sindaco del Comune di Lerici previste per il maggio 2015, poiché riteniamo la sua come l'unica figura in grado di convogliare non solo la maggioranza dei voti e delle preferenze degli elettori, ma anche quella più in diritto di essere riconfermata alla carica di "primo fra pari" del nostro Comune.
Riteniamo Marco Caluri, che giudichiamo esser stato davvero un buon Sindaco, di essere ancora oggi per il nostro Comune ( fra i più importanti della intera provincia)e per il futuro di Lerici, una importante e decisiva risorsa, poiché attento al reale bene della sua comunità, più che agli sviluppi carrieristici ed espansione del suo potere politico individuale.
Attorno alla figura di Marco Caluri pensiamo possa aggregarsi il maggior numero di consensi di elettori e cittadini, ed è per questo che gli chiediamo di prestare ancora una volta, con la sua dedizione, spirito di servizio e sacrificio, la sua disponibilità a ricandidarsi a Sindaco del Comune di Lerici.
In poche ore abbiamo raccolto queste prime cento adesioni, senza alcuna fatica fra cittadini delle varie frazioni, e per dare un preciso segnale della volontà di sostenere con forza una sua nuova discesa in campo.
" Campo" che in realtà gli apparterebbe ancora, secondo le regole democratiche del gioco, visto che ad eleggerlo regolarmente con una ampia maggioranza di voti sono stati i cittadini nel 2012, mentre a sfiduciarlo insensatamente, siano stati solo alcuni individui mossi parrebbe, più da calcolo politico o da meri interessi personali, che nulla o poco hanno a che vedere con il giudizio dell'esercizio del suo ruolo amministrativo, ruolo che la maggior parte della cittadinanza giudica invece ancora oggi positivamente.
Riteniamo dunque, che Marco Caluri abbia tutte le qualità di conoscenza e dedizione al territorio, l'appartenenza allo stesso, la comprovata esperienza amministrativa, le doti di dedizione, impegno, altruismo nell'esercizio della funzione, capacità di ascolto e dialogo necessarie a rappresentarci, e per questo gli chiediamo di ricandidarsi.
Marco Caluri sa lavorare duramente e affrontare le sfide a viso aperto.
Ci ha dato la sicurezza di avere un progetto chiaro e di avere la forza di realizzarlo anche in mezzo alle difficoltà. Abbiamo bisogno di Marco Caluri per portare avanti una stagione di confronto e di collaborazione reale, con una squadra nuova e rinnovata, in grado di metterlo in condizione di lavorare serenamente per il bene della nostra città.
 
Per questo, chiediamo a Marco Caluri di essere il nostro candidato alle prossime elezioni amministrative previste per il mese di maggio.
 
I primi sostenitori dell'appello
 
1- Armanetti Carlo
2-  Moruzzo Giovanni
3- Ferrari Sandro
4- Bocchi Marcello
5- Persiani Rosi
6- Cortese Palmira
7- Spataro Simone
8- Mistretta Antonio
9- Mistretta Maicol
10- Menconi Giuliano
11- Rosini Roberto
12- Della Pina Derna
13- Pazzini Sandro
14- Guastini Romolo
15- Cargiolli Antonella
16- Cargiolli Mario
17- Brondi Annamaria
18- Freggia Pierina
19- Galeazzi Marco
20- Brizzi Renata
21- Chiara Carlo
22- Chiara Valentina
23- Del Monte Patrizia
24- Chiara Giorgio
25- Cerrai Roberto
26- Norci Giovanna
27- Abruzzo Marco
28- Stretti Giuseppe
29- Piccioli Valeria
30- Cabano Giorgio
31- Ferrari Ignazio
32- Novelli Maura
33- Ferrari Guido
34-  Rolla Gina
35- Sanna Patrizia
36- Maricanola Gino
37- Maricanola Roberto
38- Del Santo Lucilla
39- Stakaj Elis Luigi
40- Giorgini Giancarlo
41- D'Imporzano Ivano
42- Zavanella Maurizio
43- Nosei Laura
44- Brizzi Renata
45- Brondi Tino
46- Iozzelli Ovidio
47- Muccini Amedea
48- Iozzelli Michele
49- Andrei Gloria
50- Paita Clotilde
51- Barbieri Isa
52- Barbieri Marco
53- Cilloni Roberto
54- Chiappini Francesco
55- Gattoronchieri Giacomo
56- Gabelloni Francesca
57- Lorieri Anna
58- Tonelli Angela
59- Alcalà Sara
60- Carro Osiriana
61- Zullo Massimo
62- Toninelli Lilda
63- Carro Florindo
64- Marchetti Giuseppina
65- Barella Riccardo
66- Capriata Lauro
67- Gattoronchieri Emma
68- Righetti Edoardo
69- Prati Mariangela
70- Scatena Alfia
71- Bifignardi Graziano
72- Simeone Rino
73- Isola Giovanni
74- Isola Martina
75- Isola Elena
76- Cappai Virna
77- Iacono Mariuccia
78- Bocchi Giuseppe
79- Barbieri Livia
80- Stretti Menichini Giovanna
81- Puccini Rosetta
82- Tonelli Paolo
83- Casanova Laura
84- Bertolini Maria
85- Locori Stefano
86- Adani Marco
87- Lusardi Nadia
88- Iotti Vittorio
89- Buffani Maria Pia
90- Lasagni Ermes
91- Trebino Ivano
92- Badiale Eugenio
93- Daniele Graziella
94- Buffa Pietro
95- Baldi Giovanna
96- Beciu Giovanna
97- Russo Enna
98- Baudone Simone
99- Barella Pina
100- Menconi Guglielmo
101- Santini Luciana
102- Cresci Anna Maria
103- Bellofiore Lucia
104- Marchini Franco
105- Vedovati Maria
106- Del Sante Giampiero
107- Bellofiore Sirio
108- Fioravanti Giuseppina
109- Azzarini Anna
 
Che Caluri goda della stima di molti suoi cittadini, non è una novità.
Infatti, nelle elezioni del 2012, aveva vinto le elezioni nelle fila del Pd con una netta maggioranza sugli avversari Ratti e Sammartano, allora candidati.
A farlo cadere infatti, non sono stati i cittadini di Lerici, ma una azione logorante, studiata, in atto da tempo e intensificatasi nell'ultimo periodo del suo mandato.
Vedremo quindi, se avrà ancora voglia o piacere, di raccogliere la sfida contenuta in questo appello, e ricandidarsi come gli chiedono molti cittadini.

 

Più informazioni su