laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Le opere di Nicola Perucca alla Locanda del Podestà di Casté

Più informazioni su

Nell'ambito della manifestazione CastéTiGusto

CASTE' – Si sente un sapore intimo a Castè, il piccolo borgo della Val di Vara ormai deputato a divenire un aggregato culturale di qualità con le manifestazioni estive (ed ora anche invernali) organizzate da Serenella Messina, giornalista Mediaset, e Mauro Manco, fotografo.

In questi giorni è stata inaugurata CastèTiGusto, con la presentazione dell’ultimo libro dello scrittore Alberto Cavanna e la mostra dell’artista Nicola Perucca. Luogo d’eccellenza, contenitore degli eventi, la Locanda del Podestà, un angolo rivestito in pietra dove si può assaporare la cucina casalinga dell’oste di origine massese che ha lasciato la sua carriera di documentarista per dedicarsi ai fornelli. La particolarità di questo evento è che ogni artista sceglie a suo piacimento il menu della serata per i conviviali a seconda del proprio gusto personale Cavanna ha optato per il pesce, Perucca per la carne.

Le pareti della Locanda sono addobbate coi quadri di Perucca, incastonati in preziose cornici. Con la sua inconfondibile tecnica di illustratore molto amato dagli spezzini, Perucca ha scelto dalla sua variegata collezione pezzi più recenti o datati che si contraddistinguono per un taglio onirico quasi fantascientifico tanto da fare di Perucca un artista unico nel panorama nazionale. Racchiuse in bacheche di vetro le sue stampe in cartoncino lunghe tre metri a mò di Moleschin che si dipanano come una fisarmonica.

All’inaugurazione erano presenti tanti amici ed estimatori intenti a scrutare le opere sia nel piano superiore della Locanda che nella grotta al piano inferiore. La mostra sarà visibile fino al 26 aprile mentre la Locanda si appresta ad ospitare altri eventi fino a maggio. Le sorprese saranno tante in quel piccolo borgo che é Casté diventato una fucina creativa, il salotto culturale più intimista di tutta la provincia. Val la pena veramente visitarlo per addentrarsi nei meandri di atmosfere del tutto uniche ancor di più con questa CastéTi Gusto.

Simona Pardini

Più informazioni su