laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Mangia entra nella televisione

Più informazioni su

Risultato turistico culturale dell’associazione dell’alpinismo lento

SESTA GODANO – Nei giorni scorsi, con l’incarico di realizzare un filmato pubblicitario destinato a far  parte di una serie dedicata agli “Hikers” (escursionisti) di rilievo, è giunta nell’antico borgo di Mangia nel comune di Sesta Godano, la struttura AGB Studio Video, composta dal regista televisivo Alessandro Beltrame, il cameramen Angelo Siri e dall’autrice Elena Gagliano.

 

Un gruppo di lavoro molto specializzato che nella realizzazione di audiovisivi, multimedia e documentari, per approfondire e dar risalto a talune immagini, in alcune riprese si avvale dell’utilizzo del “drone”. Il loro lavoro, commissionato  da Aku, primaria azienda italiana di calzature da montagna, di cui l’associazione Mangia Trekking da anni è testimonial, si prefigge di promuovere  i prodotti dell’azienda trevigiana valorizzando il territorio della Val di Vara e gli escursionisti che vi abitano. Il messaggio pubblicitario realizzato, per quanto riguarda il territorio, è molto importante,  in quanto verrà indirizzato anche in alcuni paesi stranieri ove l’azienda italiana è ben affermata (Germania, Inghilterra, Spagna). E si sviluppa inoltre nel racconto, attraverso le parole di Giuliano Guerri, uno dei suoi fondatori, circa la storia e le motivazioni di Mangia Trekking. 


E’ stato il responsabile marketing dell’azienda trevigiana Vittorio Forato, a scegliere quale luogo centrale il borgo medievale, voltato con pietre a vista, con i suoi escursionisti in movimento. La sua attenzione era stata richiamata dall’incontaminatezza e dall’immagine arcaica del territorio, nonché dalla genuinità e dalla semplicità dei suoi Hikers.

Per Mangia Trekking si tratta di un bell’adempimento, un’occasione in più per far conoscere l’associazione, anche oltre i confini nazionali,  ed aver soprattutto contribuito a portare una lente d’ingrandimento così importante sulle straordinarie bellezze rappresentate da quel pezzo di Val di Vara, il borgo di Mangia. Un lungo e prezioso lavoro volto a promuovere uno sport outdoor sulle vie del mare e della montagna, in grado di valorizzare gli elementi turistici e culturali dei territori.

Più informazioni su