laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

23ª Edizione Giornate FAI di Primavera

Più informazioni su

Sabato 21 e domenica 22 marzo, 780 visite straordinarie a offerta libera in tutta Italia. 

GENOVA – L’Italia sta per essere invasa da centinaia di migliaia di italiani. Un’invasione pacifica e gioiosa, ricca di significati e di emozioni: sabato 21 e domenica 22 marzo va in scena sul palcoscenico più bello del mondo il grande spettacolo delle Giornate FAI di Primavera, giunte quest’anno alla 23ª edizione.
È il più grande evento di piazza dedicato ai beni culturali, un appuntamento che da anni dimostra la voglia di partecipazione e l’orgoglio di appartenere a una collettività che ama i luoghi in cui vive.
Una “giornata ideale”, il giorno perfetto per abbracciare l’Italia nel modo migliore, con gli occhi e con il cuore, in un’atmosfera speciale nella quale ci si sente tutti uniti – persino in coda come di solito non accade – per visitare luoghi spesso inaccessibili nei quali riconosciamo la nostra identità e che rappresentano una ricchezza comune e fieramente condivisa.
Una grande mobilitazione popolare che finora ha coinvolto oltre 7.800.000 italiani che ogni anno si danno appuntamento per vivere l’esperienza di tante storie diverse che raccontano la nostra storia: un’occasione per “convivere e condividere”, per sentirsi parte di questa grande comunità che ama il proprio Paese e difende le proprie ricchezze, per sentirsi attori protagonisti e non spettatori passivi.

Chiese, ville, borghi, palazzi, aree archeologiche, castelli, giardini, studi televisivi, testimonianze di archeologia industriale; persino caserme, archivi musicali e scuole militari: 780 luoghi in 340 località in tutte le regioni verranno aperte e raccontate al pubblico, con visite a contributo libero.

Genova
Itinerario “Tesori nascosti”
Depositi di Palazzo Bianco
In occasione delle Giornate FAI di Primavera i Musei di Strada Nuova aprono straordinariamente gli spazi dei depositi di Palazzo Bianco. Una vera e propria "galleria secondaria" all’ultimo piano della storica dimora, in cui sono conservati e presentati 224 dipinti ordinati in 18 sale per offrire ai visitatori un’ampia panoramica sulla pittura di scuola genovese tra Cinque e Settecento – da Luca Cambiaso a Bernardo Strozzi, da Domenico Fiasella a Bernardo Castello – passando per un nutrito nucleo di opere di maestri italiani, fiamminghi e olandesi di Cinque e Settecento.
Apertura: Sabato 21 e Domenica 22, ore 10.00 – 18.00
Depositi del Museo di Sant’Agostino
Con la demanializzazione di molte proprietà religiose nel Settecento si verificò una prima, massiccia dispersione di opere d’arte, arredi e decori architettonici. Tipico è l’esempio della chiesa e convento di Sant’Agostino che conobbe una vera e propria devastazione del proprio ricco patrimonio. Fra il 2010 e il 2011 un consistente lavoro di riordino ha reso visitabile, anche se in parte, il deposito del Museo, che conserva opere di rilevante interesse storico e artistico provenienti da monumenti andati distrutti e peculiari per la storia della città.  Fra le opere di particolare pregio si evidenzia una Mensa d’altare in commesso lapideo risalente al XVII secolo. Il manufatto testimonia il ruolo centrale di Genova nel commercio del marmo e dimostra l’abilità e il gusto dei marmorari che lo realizzarono.
Apertura: Sabato 21 e Domenica 22, ore 10.00 – 18.00 
Cuspide del Museo di Sant’Agostino
Luogo solitamente non inserito nel percorso museale, la cuspide del Museo di Sant’Agostino custodisce pregevolissime opere pittoriche – come le tavole di Giovanni Barbagelata, Emanuele Macario e Pietro Guidi – e preziosissimi avori tra cui la bellissima Immacolata, attribuita al “Maestro di Guadalcanal”, un vero virtuoso nella lavorazione di questa materia difficile e affascinante.
Apertura: Sabato 21 e Domenica 22, ore 11.00 / 12.00 / 13.00 / 14.00 / 15.00 / 16.00 / 17.00. Ingresso esclusivo per gli Iscritti FAI; possibilità di iscriversi al FAI in loco
Fondazione Magistrato di Misericordia
Le origini della Fondazione Magistrato di Misericordia risalgono al 1300, ma la prima menzione dell’attuale Fondazione si riscontra nelle costituzioni politiche del 1413, le quali stabilivano che ogni anno, prima di Natale, si dovessero eleggere alcuni uomini probi chiamati Officiales Misericordiae, con l’incarico di distribuire elemosine ai poveri della città e indagare sullo stato dei multati indigenti per cercare di ottenere condono. L’origine dell’archivio della Fondazione è intimamente legato all’istituzione stessa: il più antico documento conservato risale al 1419 e a partire da questa data l’archivio diventa testimone della storia di tutta la società genovese e ligure. Oggi il numero di documenti raccolti supera le 60.000 unità archivistiche, tra cui registri contabili, filze, miniature, preziose seicentine. La visita si rivelerà un vero e proprio tuffo nel passato attraverso la codicologia – lo studio dei manoscritti – la sfragistica – l’analisi dei sigilli – la storia dell’arte e la cultura materiale.
Apertura: Sabato 21 e Domenica 22, ore 11.00 – 17.00 (ultimo ingresso ore 16.30). Ingresso esclusivo per gli Iscritti FAI; possibilità di iscriversi al FAI in loco
 
Diano Marina (IM)
Storie di vita e di villeggiatura
Parco di Forte Sant’Elmo
Immerso in un giardino di pini e pitosfori a picco sul mare di Capo Berta, il Forte Sant’Elmo fu costruito per volere di Carlo Alberto nel 1836, accanto a quella che era stata una torre di difesa dalle incursioni piratesche del Seicento. Terminata la sua funzione difensiva, nel 1890 fu acquistato dalla famiglia Drago, attuale proprietaria, e il complesso fu trasformato in abitazione. Sulla spianata della torre venne realizzata una splendida terrazza affacciata sul mare da cui si gode una straordinaria panoramica sul golfo di Diano Marina. Il giardino scende morbidamente, in un rigoglio di vegetazione mediterranea, ad affacciarsi sulla spiaggia e sugli scogli.
Sabato 21, ore 10.00 – 18.00: ingresso riservato agli Iscritti FAI ai saloni del piano terreno con possibilità di iscriversi in loco.
Parco e darsena di Villa Drago
La villa venne costruita nei primi anni del XX secolo dai proprietari del Forte Sant’Elmo: è affacciata direttamente sul mare e gode degli stessi panorami del Forte. Alla sua base è ricavata un’ampia rimessa per le barche con darsena affacciata direttamente sulla spiaggia. Splendida l’architettura e i dettagli architettonici, come gli allora modernissimi ferri battuti.
Apertura: Sabato 21, ore 10.00 – 18.00
Villa Durante
Delle numerose ville – costruite tra la fine dell’Ottocento e gli anni ’30 del Novecento –  che si trovavano nel Borgo Paradiso, una delle poche a essere rimasta integra è Villa Durante, ora Garibaldi. Costruita in pietra nello stile eclettico che andava molto di moda in quegli anni, la villa è circondata da un ampio giardino di piante esotiche, palme e pini, uno dei pochi ad avere accesso diretto al mare.
Apertura: Sabato 21, ore 10.00 – 18.00   
 
Santo Stefano di Magra (SP)
Ex Ceramica Vaccari
Estesa per 14 ettari, risale alla fine dell’800. Dagli anni ‘30 ai ‘60 del secolo scorso è stata la più grande fabbrica di ceramica d’Europa, fucina dell’arte futurista, presidio industriale in cui lavoravano migliaia di persone, un vero e proprio villaggio industriale (antecedente al Villaggio Olivetti). La fabbrica è chiusa dal 2006 e su parte dell’area acquistata, bonificata e messa in sicurezza dal Comune si sta realizzando l’innovativo Progetto Nova, Nuovo Opificio Vaccari per le Arti che vedrà, tra l’altro, la realizzazione di uno spazio polifunzionale che sarà destinato ad archivio, con percorso espositivo e centro per attività artistiche e culturali. Durante le Giornate FAI si visiterà il villaggio industriale, rimasto pressoché intatto – fabbrica, palazzina direzionale, villa padronale, chiesa, asilo, spaccio, case operaie, stazione – gli inediti decori in mosaico sulla facciata del padiglione di proprietà comunale, l’archivio storico, le testimonianze artistiche realizzate in mosaico come quello del Palazzo delle Poste della Spezia, realizzato da Prampolini e Fillia.
Apertura: Sabato 21 e Domenica 22, ore 10.30 – 18.30
Monterosso al Mare (SP)
Convento dei Frati Cappuccini
Costruito dai religiosi a partire dal 1619, conserva le sue caratteristiche architettoniche originarie con gli orti, il vigneto, la limonaia e un terrazzo affacciato sul mare. Utilizzato come lazzaretto e come magazzino a seguito dell’arrivo dei francesi nel 1810 e la cacciata dei frati, nel 1894 un sacerdote del luogo lo comprò e lo restaurò, donandolo nuovamente ai Cappuccini che tuttora vi risiedono. La chiesa, a navata unica, presenta numerose opere d’arte come una Crocifissione del XVII secolo, attribuita ad Antoon van Dyck, San Girolamo penitente di Luca Cambiaso e l’antico refettorio a volte, con una Veronica di Bernardo Strozzi. Nel marzo 2013, dopo le alluvioni che hanno coinvolto le Cinque Terre, è crollata una parte del muro seicentesco franando sulla strada sottostante. Con l’obiettivo di ripristinare il muro – i lavori sono già in corso anche se nessun sostegno economico è arrivato per l’opera di ricostruzione –  Il convento ha partecipato all’ultima edizione del censimento “I Luoghi del Cuore” e si è classificato al primo posto con 110.341 voti.
Apertura: Sabato 21 ore 9.30 – 12.30 / 13.30 – 17.00; Domenica 22 ore 10.00 – 12.30 / 13.30 – 17.00
 
Eventi speciali nei Beni FAI in Liguria
Abbazia di San Fruttuoso – Camogli (GE)
“Un percorso ricco di emozioni alla scoperta dell’Abbazia di San Fruttuoso”
Sabato 21 marzo, dalle ore 21, sarà possibile visitare l’Abbazia di San Fruttuoso in notturna. Nell’incanto della baia di San Fruttuoso sarà possibile visitare l’Abbazia accompagnati dai ragazzi con disabilità della “Fondazione Cepim Onlus” che, in occasione della Giornata Mondiale della Sindrome di Down, sveleranno attraverso i loro occhi e il loro entusiasmo la suggestione di questo luogo ricco di storia e fascino. Un progetto sviluppato con gli educatori del Cepim, coadiuvati dalla consulente culturale Lidia Schichter, per formare i ragazzi e aiutarli a calcare questo importante palcoscenico dove saranno i veri protagonisti della serata.
Sabato 21 marzo, partenza battello da Camogli ore 20.30. Ingresso a contributo libero, biglietto del battello Camogli – San Fruttuoso a/r a carico dei partecipanti. Prenotazione obbligatoria al numero 0185-772703 (minimo 50 partecipanti). In caso di condizioni meteomarine sfavorevoli e sospensione servizio battelli da Camogli l'evento sarà annullato.
Casa Carbone – Via Riboli 14, Lavagna (GE)
“Una giornata con Emanuele e Siria”
Sabato 21 marzo, alle ore 16.45, sarà possibile partecipare a una visita guidata inedita: grazie all’intervento di attori che li impersoneranno, Siria e Emanuele Carbone, proprietari del Bene prima della donazione al FAI, torneranno ad aggirarsi per le stanze della loro casa regalando ai partecipanti uno spaccato di vita quotidiana dell’epoca in cui vissero. La performance sarà accompagnata da guide che forniranno ai visitatori notizie storico-artistiche legate alla casa-museo.
Sabato 21 marzo, alle ore 16.45. Ingresso a contributo libero.
 
Per l’elenco completo delle aperture delle Giornate FAI consultare il sito www.giornatefai.it oppure telefonare al numero 06 6619 3495. Con un touch si potrà inoltre scaricare dagli store di Google e Apple l’app gratuita delle Giornate FAI di Primavera (www.appgiornatefai.it). Facile e intuitiva, l’app riconoscerà la vostra posizione e vi saprà indicare in mappa i luoghi più vicini a voi da visitare. Inoltre quest’anno l’app sarà più ricca: vi permetterà infatti di navigare nel mondo FAI, scoprendo tutti i Beni FAI aperti al pubblico e gli eventi FAI da visitare da soli, con gli amici, con la famiglia… E infine, il “FAI vicino a te’’ e tutti i luoghi (oltre 900) convenzionati per chi si iscrive al FAI, con sconti fino al 50% sugli ingressi a mostre, gallerie, teatri, dimore storiche, etc.
 

 
SOSTIENI LA FONDAZIONE
Le Giornate FAI di Primavera, oltre a essere un momento di incontro prezioso ed emozionante tra il FAI e la gente, sono anche un’importante occasione di condivisione degli obiettivi e della missione della Fondazione. Tutti possono dare il loro sostegno attraverso l’iscrizione annuale (vale tutto l’anno per avere sconti, omaggi e opportunità e in occasione delle Giornate FAI di Primavera per visite esclusive e per corsie preferenziali), oppure con un contributo libero, o ancora con l’invio di un SMS solidale al numero 45507, attivo dal 16 al 22 marzo. Si potranno donare 2 euro da cellulari TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce o 2 euro con chiamata da rete fissa Vodafone, Teletu e TWT oppure 5 o 10 euro con chiamata da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.
 

 
 
*****
 
Le straordinarie aperture dell’edizione 2015 di Giornate FAI di Primavera sono rese possibili grazie a due importanti main sponsor: Ferrarelle che per il quarto anno rinnova il suo prezioso sostegno all’evento, sarà affiancata per il secondo anno consecutivo dalla prestigiosa presenza di Banca Generali.
 
Nuovo sponsor dell’evento è DHL Express Italia che oltre al sostegno, si occuperà della consegna di tutte le spedizioni del FAI in tutti i siti delle Giornate di Primavera, in qualità di Sponsor & Logistic Partner.
 
Si ringrazia inoltre il Gruppo Gabrielli che sosterrà le speciali aperture di Abruzzo e Marche e il Gruppo Editoriale L’Espresso per la consolidata collaborazione.
 
Grazie alla Rai per la settimana dedicata ai beni culturali organizzata in collaborazione con la nostra Fondazione.
 
Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il Patrocinio della Commissione europea, con il Patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con la collaborazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile, con il concorso di numerose Regioni Italiane.
Con il Patrocinio di Rai.
 
Il FAI ringrazia Province, Comuni, Soprintendenze, Università, Enti Religiosi, FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta, le Istituzioni Pubbliche e Private, i privati cittadini e tutte le aziende che hanno voluto appoggiare la Fondazione, oltre alle 116 Delegazioni, ai 66 Gruppi FAI e ai 60 Gruppi FAI Giovani e ai 7.000 volontari che con il loro lavoro capillare e la loro collaborazione rendono possibile l’evento.
 
I visitatori potranno avvalersi anche quest’anno di guide d’eccezione: saranno, infatti, oltre 25.000 gli Apprendisti Ciceroni®, giovani studenti che illustreranno aspetti storico-artistici dei monumenti.
 
I fondi raccolti durante le Giornate FAI di Primavera saranno impiegati per gli scopi statutari della Fondazione e in particolare per la manutenzione dei Beni FAI aperti al pubblico.
 

ElELENCO COMPLETO DELLE APERTURE IN LIGURIA
 

Genova
Tesori nascosti
Depositi di Palazzo Bianco
Via Garibaldi, 11
Depositi del Museo di Sant’Agostino
Piazza Sarzano, 35 R
Per queste aperture:
Sabato 21 e Domenica 22, ore 10.00 – 18.00 (ultimo ingresso ore 17.30)
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®
Visite anche in lingua inglese, spagnola e tedesca durante gli orari d’apertura
Cuspide del Museo di Sant’Agostino
Piazza Sarzano, 35 R
Sabato 21 e Domenica 22, ore 11.00 / 12.00 / 13.00 / 14.00 / 15.00 / 16.00 / 17.00
Ingresso esclusivo per gli Iscritti FAI; possibilità di iscriversi al FAI in loco
Fondazione Magistrato di Misericordia
Apertura in collaborazione con la Soprintendenza Archivistica della Liguria – Archivio di Stato di Genova
Via dei Giustiniani, 25/4
Sabato 21 e Domenica 22, ore 11.00 – 17.00 (ultimo ingresso ore 16.30). Ingresso riservato agli Iscritti FAI; possibilità di iscriversi al FAI in loco

Genova
Antica barberia Giacalone – Bene FAI
Vicolo Caprettari, 14/R
Sabato 21 e Domenica 22, ore 10.00 – 18.00

Camogli (GE)
Abbazia di San Fruttuoso – Bene FAI
Sabato 21 e Domenica 22, ore 10.00 – 15.45 (orario di chiusura soggetto a variazioni in base all’orario dell’ultima corsa del battello in rientro per Camogli)
In caso di condizioni meteomarine sfavorevoli e sospensione del servizio dei battelli di linea da e per Camogli, l’Abbazia rimane chiusa. Per maggiori informazioni contattare l’Abbazia al tel. 0185 772703
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Liceo Scientifico Statale “Nicoloso Da Recco” di Recco; Liceo Classico Statale “Giovanni Da Vigo” di Rapallo; Istituto Istruzione Superiore Statale “Fortunio Liceti” di Rapallo
Iniziative collaterali
Sabato 21 marzo, ore 21.00 speciale evento serale: visita all’Abbazia di San Fruttuoso, a cura dei ragazzi della Fondazione “Cepim Onlus” che, in occasione della Giornata Mondiale delle persone con sindrome Down, sveleranno attraverso i loro occhi e il loro entusiasmo la suggestione di questo luogo ricco di storia e fascino
Partenza battello ore 20.30 da Camogli, il costo del battello è a carico dei partecipanti
Prenotazione obbligatoria (minimo 50 partecipanti): tel. 0185 772703

Lavagna (GE)
Casa Carbone – Bene FAI
Via Riboli, 14
Sabato 21 e Domenica 22, ore 10.00 – 18.00
Apprendisti CiceroniÒ: Istituto “Caboto” Chiavari; Istituto “Liceti” Rapallo
Iniziative collaterali
Prenotazione obbligatoria per la visita guidata animata, visita in LIS e laboratorio, entro venerdì 20 marzo – tel. 0185 393920 / 0185 41023 o scrivendo a faicarbone@fondoambiente.it oppure visitefai@terra-mare.it
Sabato 21, ore 15.00: laboratorio creativo per bambini “FAccIamo Casa Carbone”. Dai 5 ai 12 anni
Sabato 21, ore 16:45: visita guidata animata “Un giorno con Emanuele e Siria”
Domenica 22, ore 11.00: visita guidata speciale in LIS
Domenica 22, ore 14.00 – 17.00, ogni ora con partenza e arrivo a Casa Carbone (non è richiesta la prenotazione): visite guidate “Il Cimitero Monumentale di Lavagna” a cura di AGTL – Associazione Guide Turistiche della Liguria e della Cooperativa TerraMare di Sestri Levante
 
Albenga (SV)
Albenga: Palazzi e Famiglie
Palazzo Costa Del Carretto ora Vescovile
Piazza dei Leoni, 1
Ingresso esclusivo per gli Iscritti FAI; possibilità di iscriversi al FAI in loco
Palazzo e Torre Della Lengueglia Costa
Piazza San Michele, 9
Visite guidate anche in lingua inglese, francese, spagnola e russa su prenotazione: tel. 347 4121607 / 348 2824503
Palazzo Peloso Cepolla
Piazza San Michele, 12
Palazzo Borea Ricci
Via E. D’Aste, 18
Palazzo Rolandi Ricci e Palazzo D’Aste
Via Cavour, 3 e 9
Per questi luoghi apertura:
Sabato 21 e Domenica 22, ore 10.30 – 12.30 / 14.30 – 17.30
Palazzo Scotto Niccolari
Via Medaglie d’Oro, 7
Sabato 21, ore 14.00 – 17.30; Domenica 22, ore 10.30 – 17.30
Iniziative collaterali
Sabato 21 e Domenica 22, ore 14.00 / 15.00 / 16.00:
• Laboratorio di disegno per bambini dai sei anni, a cura di Barbara Furfari (max 15 bambini)
• Laboratorio “Arte in cucina” per bambini dai sei anni, a cura di Anna Cricenti e Chiara D’Aurizio (max 15 bambini)
Per entrambi i laboratori in collaborazione con l’associazione PSN Lab è richiesta la prenotazione: tel. 347 4649023
• Mostra itinerante con foto di Pietro Parodi all’interno dei Palazzi
• Sabato 21 ore 15.00 (per il luogo telefonare a 347 4121607 / 348 2824503) seminario di degustazione del caffè espresso “Espresso Italiano Experience” (max 30 persone, prenotazione obbligatoria ai numeri sopracitati)
• Domenica 22 ore 16.00 a Palazzo Oddo conferenza “Albenga a tavola tra passato e presente” a cura del Dott. Roberto Pirino
Albenga nascosta: la necropoli del piatto blu
Apertura in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni archeologici della Liguria
Condominio “Palazzo Antico Romano”
Viale Pontelungo, 59
Sabato 21, ore 10.30 – 12.30 / 14.30 – 17.30 (visite ogni 30 minuti; gruppi di max 10 persone su prenotazione: tel 010 2718202)
Per tutti i luoghi visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Liceo Scientifico “Arturo Issel” di Finale Ligure; Istituto Alberghiero “Migliorini” di Finale Ligure; Istituto Tecnico “Falcone” di Loano; Liceo “Giordano Bruno” di Albenga; Istituto Agrario “Giancardi” di Albenga; Istituto Salesiano “Don Bosco” di Alassio; Istituto Professionale Alberghiero “Giancardi” di Alassio

Cairo Montenotte (SV)
Dal Medioevo alla Modernità: uno sguardo sulla Val Bormida
Ex Ferrania SpA – ora Ferrania Technologies SpA
Viale della Libertà, 57
Sabato 21, ore 10.00 – 12.00: ingresso esclusivo per gli Iscritti FAI; possibilità di iscriversi al FAI in loco
Iniziative collaterali
Sabato 21, ore 10.00 – 12.00: proiezione di immagini storiche
Abbazia di Ferrania e borgo San Pietro
Borgo San Pietro
Sabato 21 e Domenica 22, ore 10.30 – 17.30
Iniziative collaterali
• Sabato 21, ore 16.30: concerto “Canto gregoriano verso l’imbrunire” del Collegium Musicum Sancti Sebastiani Gameraniensis
• Domenica 22, ore 15.30 – 17.30: laboratorio per bambini “Un tuffo nel Medioevo”
Convento di San Francesco
Strada Ville, 12
Sabato 21 e Domenica 22, ore 10.30 – 17.30
Per tutte le aperture visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: ITC “Boselli” di Savona; Istituto Superiore di Cairo Montenotte
 
Diano Marina (IM)
Diano Marina: storie di vita e di villeggiatura
Parco di Forte Sant’Elmo
Viale Torino, 43
Ingresso esclusivo per gli Iscritti FAI ai saloni del piano terreno; possibilità di iscriversi al FAI in loco
Parco e darsena di Villa Drago
Viale Torino, 35
Sale del Museo Civico. Storie di terremoto e di ricostruzione
Corso Garibaldi, 60
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® del Plesso di Diano Marina – Scuola secondaria
Villa Scarsella
Via dello Schiavo, 77
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® del Plesso di Diano Marina – Scuola primaria e dell’infanzia
Hotel Paradiso. La Diano Marina del “boom” e dell’allegria
Corso Garibaldi, 12
Villa Durante
Via Generale Ardoino, 80
Per tutti i luoghi apertura:
Sabato 21, ore 10.00 – 18.00
 
Santo Stefano di Magra (SP)
Ex Ceramica Vaccari
Via Carlo Vaccari, 47
Sabato 21 e Domenica 22, ore 10.30 – 18.30 (ultimo ingresso ore 17.30)
Visite Guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola Secondaria I grado “Mazzini” della Spezia; Scuola Media Fontana ISA 7 della Spezia; Scuola Secondaria I grado “Pellico” della Spezia; Liceo Classico “Costa” della Spezia; Liceo “Mazzini” della Spezia; Liceo Scientifico “Pacinotti” della Spezia; Istituto “Arzelà” di Sarzana; Liceo “Parentucelli” di Sarzana; Istituto “Fossati Da Passano” della Spezia; Istituto Alberghiero “Casini” della Spezia; Liceo Artistico “Cardarelli” della Spezia
Visite anche in lingua inglese

Monterosso al Mare (SP)
Convento dei Frati Cappuccini
Salita Cappuccini, 20
Sabato 21, ore 9.30 – 12.30 / 13.30 – 17.00 (ultima visita ore 16.45)
Domenica 22, ore 10.00 – 12.30 / 13.30 – 17.00 (ultima visita ore 16.45)
Visite guidate a cura degli Apprendisti CiceroniÒ della Scuola primaria e secondaria di Monterosso al Mare
Iniziative collaterali
Sabato 21, ore 17.00: Concerto sacro
Domenica 22, ore 9.00: S. Messa cantata

Più informazioni su