laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Gli allenatori spezzini a Empoli per assistere alle metodologie di allenamento del tecnico Maurizio Sarri

Più informazioni su

LA SPEZIA – Chi era assente ha avuto torto. Sono venuti persino da Napoli, da tutta Italia e dall’Ecuador per carpirne i segreti. Veramente di grosso impatto emozionale e dagli alti contenuti tattici e tecnici è stata la visita di  aggiornamento organizzata dall’Associazione Allenatori spezzina presso l’Empoli Calcio dove nella giornata hanno potuto assistere allo stadio “Carlo Castellani” alle metodologie di allenamento del tecnico Maurizio Sarri.


Per gli allenatori spezzini accompagnati dai presidenti Alteo Bolognini e Domenico Canepa e dal consigliere Fabrizio Vaccarini è stato veramente affascinante osservare da vicino sul campo alle metodiche di lavoro di uno tecnici che esprime il miglior calcio di tutta la serie A, un mago nelle palle inattive dove in questa stagione su 25 gol totali, ben 14 ne ha realizzati da calcio piazzato. Il regista Valdifiori ad un passo dal Napoli, Rugani già della Juventus, i veterani Maccarone e Tavano, le magie del trequartista Saponara, tutti hanno deliziato la platea con colpi e giocate tecniche importanti.

Sarri 56enne originario di Napoli, è l’uomo del momento, il Milan ci ha fatto più di un pensierino e ricordiamo è al debutto nella massima serie ed è partito proprio dai dilettanti, lavorando in banca, anche all’estero, prima di diventare allenatore. Poi una lunga gavetta contrassegnata da una crescita costante iniziata con i dilettanti della Sansovino nel 2000 che in tre stagioni ha portato dall’Eccellenza alla C/2, vincendo anche una coppa Italia di serie D. Nel 2003/04 ha festeggiato la promozione in C/1 con la Sangiovannese. Poi Pescara, Arezzo, Avellino, Perugia, Grosseto, Alessandria e Sorrento prima di approdare all’Empoli nel 2012, centrando la promozione in A l’anno scorso.


Toccante è stato anche l’incontro tra Marco Tarasconi e Mauro Marchisio, preparatore dei portieri degli azzurri tra i quali lo spezzino Davide Bassi, compagni di squadra di uno Spezia vincente negli anni ’80 con allenatore Sergio Carpanesi. Al termine Sarri ha illustrato ai presenti parte dei suoi segreti, calandosi umilmente nella realtà quotidiana dei numerosi mister presenti: “Non raccontiamo storie, quello che avete visto – ha precisato –  le ripetizioni e i movimenti tattici  dei reparti, possono essere provati in qualsiasi categoria, non trovate scuse io li ho sempre fatti, ho fatto dieci anni di dilettanti”. Poi sul suo futuro anche scherzando: “Non leggo i giornali, mia moglie mi ha chiesto spiegazioni su questa situazione russa, ma tutte queste attenzioni non mi scompongono, vengo dalla gavetta e sono abituato al duro lavoro”.

Più informazioni su