laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Tarros: ora i giochi sono riaperti

Più informazioni su

Bella ed importante vittoria contro Moncalieri: testa e cuore, grinta e determinazione per conquistare due punti fondamentali. Presidente Caluri: “Proveremo sino all’ultimo a rimettere in piedi il nostro campionato”

“La scorsa settimana avevo detto che il campionato era riaperto ed a molti poteva sembrare un azzardo, ma avevo ragione, i fatti lo stanno dimostrando” – è molto soddisfatto il Presidente dello Spezia Basket Club Tarros Danilo Caluri dopo la bella vittoria contro Moncalieri e ribadisce – “Io ho sempre creduto nella mia squadra e sostenuto che siamo una formazione forte, che vale uno dei primi tre posti della classifica; ci siamo complicati la strada da soli, con qualche partita sbagliata, un periodo difficile ed alcuni errori di troppo, ma possiamo ancora rimediare, possiamo rimettere in piedi il campionato. I giochi non sono ancora fatti”. E sulla partita di questa sera afferma: “Avevamo di fronte un’ottima squadra, composta da giovani che non mollano mai e che giocavano anche sull’onda dell’entusiasmo dopo i recenti ottimi risultati. Siamo stati bravi ad andare subito avanti, imporre loro un gap considerevole e reggere poi al loro tentativo di recupero. Da parte nostra è stata una partita non facile, ma ben giocata, con testa e cuore; una partita nella quale abbiamo dimostrato grande maturità”.

“Non è stata certo una passeggiata” – conferma il coach bianconero Marco Mori – “Sapevamo che vincere sul parquet di Moncalieri sarebbe stato molto difficile, ma dovevamo portare a casa il risultato e lo abbiamo fatto. Nella seconda parte di gara i nostri avversari sono cresciuti molto ed hanno messo a segno tanti canestri dal perimetro. Noi abbiamo concesso un po’ troppo, subendo innumerevoli rimbalzi offensivi e sbagliando un po’ troppo, ma siamo stati bravi a bloccare il loro rientro. Sono molto soddisfatto di quello che abbiamo fatto e felice per questa vittoria, importantissima”.

Parole che riflettono l’andamento di un match complicato, ma che gli spezzini hanno saputo leggere nel migliore dei modi.
Il primo break è del Moncalieri che prova subito ad intimorire gli avversari, tentando di  fare valere il fattore campo, ma senza successo: la Tarros entra ben presto in partita e la risposta è tanto immediata quanto perentoria. I bianconeri prendono in mano il gioco e sbarrano agli avversari la via del canestro: per 4’34”, quelli conclusivi della frazione d’apertura, Moncalieri non segna più, nell’altra metà campo, invece, gli ospiti totalizzano ben 16 punti, chiudendo così il tempino sul 13-23, avanti di 10 lunghezze.
Più equilibrata la seconda frazione, ma sempre appannaggio degli ospiti che riescono ad incrementare ulteriormente il proprio vantaggio, andando alla pausa lunga sul 29-47, +18. Al rientro sul parquet la partita cambia, almeno parzialmente, volto: i padroni di casa crescono molto e mostrano alcuni dei loro “numeri” migliori, come i canestri dal perimetro ed i rimbalzi offensivi. La Tarros, di contro, sbaglia un po’ troppo, ma non perde mai la testa e mantiene a debita distanza gli avversari, tanto che agli ultimi 10 minuti si presenta sempre con un vantaggio in doppia cifra (47-59). Nel tempino conclusivo l’adrenalina sale ulteriormente: Moncalieri non ci sta certo a perdere e fa di tutto per bissare il successo dello scorsa settimana; la Tarros non vuole buttare via il match e fare scorrere i titoli di coda sul proprio campionato. Determinazione e maturità; testa e cuore permettono ai bianconeri di non farsi sfuggire di mano la partita: poco importa che il gap sia ridimensionato, visto che si chiude sul 65-72, l’importante è che arrivino i due punti, due punti che permettono alla Tarros di tenere aperti i giochi per i primi tre posti della classifica.

Prossima partita, ennesima finale, domenica 29 marzo alle 18.00 al PalaSprint contro Il Canestro Alessandria.

Più informazioni su