laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Corridoio doganale, l’intervento del Sindaco della Spezia Massimo Federici

Più informazioni su

LA SPEZIA – "Recentemente ho incontrato i rappresentanti degli spedizionieri doganali che hanno voluto manifestarmi le loro preoccupazioni per l’attivazione del cosiddetto  “corridoio doganale”. Il loro timore è che quella che oggi si presenta come la limitata sperimentazione di una tecnica di gestione della merce possa in realtà configurarsi quale apripista per una futura estensione di questa stessa nuova modalità con la quale verrebbero bypassati e di fatto del tutto esclusi.
Gli spedizionieri spezzini che costituiscono un modello virtuoso che dà lavoro a centinaia di giovani non accettano di essere messi in discussione in nome di un ammodernamento dietro il quale, mi riferiscono, si nasconde un apparato che finanzia con soldi pubblici una modalità inefficace e peraltro  non utilizzata in nessun altro paese europeo.
In effetti da questa iniziativa non viene il messaggio di giusta valorizzazione e di necessario incoraggiamento verso questo mondo che va sostenuto sia  per ovvie ragioni occupazionali sia per evitare la dispersione di un importante valore aggiunto di professionalità e know-how che tra l'altro garantisce un legame più solido tra la città, il suo tessuto economico e il porto. Un porto, il nostro, che già vantando notevoli primati e successi sul piano dell’innovazione e della competitività deve ora, per rafforzarsi, saper lasciare sempre più lavoro e ricchezza sul territorio.
Ciò premesso sono fiducioso che, attraverso una serena e costruttiva discussione in seno al Comitato Portuale, le parti in causa potranno chiarirsi positivamente. Ne sono convinto perché la forza di questa nostra realtà portuale sta in gran parte, oltre che nel suo patrimonio di professionalità, nella coesione delle diverse componenti che hanno sempre saputo  collaborare per far ben funzionare il sistema logistico nel suo complesso.
Punti di forza entrambi e ai quali nessuno ha interesse a rinunciare."

Massimo Federici
Sindaco della Spezia

Più informazioni su