laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Tarros netta vittoria contro Alessandria

Più informazioni su

I bianconeri si impongono sui piemontesi, purtroppo, però, la vittoria del Trecate sul Follo chiude probabilmente i giochi per il 3° posto. Presidente Caluri: “Considerate le situazioni che abbiamo affrontato, non avremmo potuto fare di più. Ora puntiamo 4° posto, il che ci permetterebbe di essere la migliore formazione ligure”.

LA SPEZIA – “Ci abbiamo messo un po’ troppo a trovare l’assetto giusto, l’avvio è stato un pochino stentato, ma poi ci siamo ripresi ed abbiamo vinto con merito e con un divario che riflette le forze in campo. Penso che in queste ultime partite abbiamo fatto vedere anche un bel gioco ed abbiamo dimostrato di essere cresciuti molto, tutti, anche i più giovani e di aver ritrovato l’assetto che gli infortuni e gli innesti ci avevano fatto un po’ smarrire. In casi come il nostro, questo è normale, ma il campionato non permette di tirare il fiato e noi, purtroppo, abbiamo perso così punti preziosi. Il rientro, oggi, dopo due mesi di stop, di Santoni, seppure non ancora la top, è la cartina di tornasole del potenziale che abbiamo perso per tante partite, aggiungiamoci un Pipolo non al meglio per diverse gare, i problemi per Fazio, qualche altro incidente di percorso ed il necessario ambientamento dei nuovi e si spiega tutto, si capisce il perché della nostra posizione in classifica, a ridosso del podio. Per noi, però, era importante tornare a mostrare il nostro vero volto: la Tarros è questa, è una squadra che ha cuore e grinta, e li metteremo sul parquet sino all’ultima giornata, per onorare al meglio il campionato”.

C’è un po’ di rammarico per quello che avrebbe potuto essere, nelle parole del coach bianconero Marco Mori, ma anche la consapevolezza di aver dato tutto il possibile. Stessi sentimenti nel Presidente Danilo Caluri che inquadra nettamente l’obiettivo: “Ora, visto anche il risultato del Trecate che ha battuto il Follo, è realistico puntare al 4° posto. Questo, comunque, ci permetterebbe di essere la prima società ligure, la migliore del basket. Certo, il rammarico c’è, perché sappiamo di aver perso una grande opportunità per il salto di categoria, ma, d’altro canto, sappiamo che più di così, viste le situazioni che abbiamo attraversato, non potevamo fare”.
 
Tornando alla partita di oggi, il netto 94-70 con il quale la Tarros ha battuto Il canestro Alessandria è il giusto risultato di un match che ha visto imporsi i padroni di casa, anche se per prendere in mano davvero le redini dell’incontro hanno impiegato almeno un tempino.
L’inizio non è di quelli che ci si aspettava: gli ospiti partono meglio degli spezzini ed a metà della prima frazione arrivano a doppiarli sul 6-12, per toccare, pochi secondi dopo, il massimo vantaggio, +8. A questo punto la Tarros entra in partita e recupera punto dopo punto sino a chiudere la frazione in vantaggio, grazie ad un canestro di Ferrari sulla sirena. Il secondo tempino si apre con un break di 9-0 che lascerebbe presagire la “goleada”, invece i piemontesi riescono a limitare i danni ed andare alla pausa lunga con un gap appena in doppia cifra: i primi 20 minuti si chiudono infatti sul 51-40, +11 per i bianconeri, E’ pero solo questione di tempo: al rientro dalla pausa lunga, infatti, la Tarros dilaga. Nella terza frazione i bianconeri concedono agli avversari solo 9 punti, segnandone di contro 22: ecco così confezionato il vantaggio di 24 lunghezze con il quale gli spezzini si presentano ai 10 minuti finali. Finale di partita che non fa che incrementare ulteriormente il divario tra le due formazioni che arriva a toccare i 30 punti, anche se, alla sirena, il distacco si conferma quello del terzo quarto: si chiude sul 94-70.
 
Per la Tarros arriva così una vittoria importante, anche se la notizia del ko del Follo sul parquet del Trecate chiude probabilmente, salvo sorprese, i giochi per il terzo posto del girone.
Ci sono però ancora due partite e c’è l’obiettivo 4° posto da raggiungere.
Appuntamento, dopo la pausa di Pasqua, sabato 11 aprile alle 18.00 sul parquet del Loano.
 
SPEZIA BASKET CLUB TARROS – IL CANESTRO ALESSANDRIA: 94-70  (24-23; 51-40; 73-49)

SPEZIA BASKET CLUB TARROS: Marchini 19, Dalpadulo 2, Ferrari 17, Seravalli 16, Santoni 10, Laquintana 24,  Caluri 0, Pipolo 4, Fazio 2, Bucci 0 . Coach Marco Mori

IL CANESTRO ALESSANDRIA: Billi 23, Colli n.e., De Palma 16, Balestrieri 2, Frattallone 18, Brussolo 4, Pilati 7. Coach: Pozzi

Più informazioni su