laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Opposizioni in consiglio: «PD e alleati hanno votato no alle nostre proposte»

Più informazioni su

"A favore dei disabili, dei lavoratori Fincantieri, dei commercianti e della lotta alla ludopatia"

I gruppi consiliari "Per la Nostra Città con Giulio Guerri" – Rifondazione Comunista – Nuovo Centrodestra – Movimento 5Stelle – Lista Chiarandini – Misto /Autonomia Ligure

LA SPEZIA – Nel Consiglio Comunale di ieri, il sindaco, il Pd e la maggioranza hanno dato prova di una ritrovata compattezza votando contro a tutte le proposte dell'opposizione a favore dei disabili, dei lavoratori del Muggiano, dei commercianti e della lotta alla ludopatia. Prima di tutto, nel votare la loro delibera sull'Isee hanno respinto il nostro emendamento che chiedeva che nel caso di disabilità grave il nucleo familiare di riferimento fosse considerato composto dal solo beneficiario della prestazione ( a parte i casi in cui coincide con il capofamiglia), e quindi hanno affossato il nostro ordine del giorno in cui, facendo riferimento alla sentenza del Tar Lazio che ha accolto il ricorso delle famiglie dei disabili contro la legge nazionale sull'Isee, si segnalava l'anomalia a danno dei disabili costituita dal fatto che il software Inps per la richiesta d'accesso alle prestazioni applica la legge anche nelle sue parti già dichiarate illegittime. Da qui la richiesta di rimandare la presentazione del modello Isee fino a quando non fosse adeguato alla sentenza, considerando intanto valida la documentazione precedente. A queste proposte di buon senso e umanità, la maggioranza ha risposto picche. La stessa cosa ha fatto rispetto alle nostre proposte sul regolamento Cosap: ha detto no alla richiesta di abolire la tassa sull'insegna e di abbassare le tariffe di occupazione del suolo pubblico (destinate ad aumentare anche quest'anno per effetto degli adeguamenti Istat) per le attività commerciali ad eccezione delle media e grande distribuzione; e ha detto no anche alla richiesta di premiare con l'abolizione della Cosap quelle attività che non hanno al loro interno videopoker e slot machine (sarebbe stato un atto concreto di lotta alla ludopatia, cioè la dipendenza dalle "macchinette mangiasoldi, che pure in teoria la stessa maggioranza in passato aveva detto di voler intraprendere). Infine, hanno votato contro la nostra mozione dedicata ai temi della lotta sindacale unitaria che vede protagonisti in questi giorni i lavoratori della Fincantieri: il nostro documento esprimeva solidarietà e sostegno, condannava la proposta dell'azienda di sorvegliare gli operai con microchip nelle scarpe, auspicava la soluzione della vertenza con risultati a favore dei diritti e della dignità dei lavoratori e impegnava il sindaco, in qualità di presidente della provincia, ad abbandonare la manifestata intenzione di vendere il bacino di carenaggio: quest'ultima richiesta evidentemente è risultata troppo impegnativa e scomoda, poiché significava ammettere che ci sono scelte non solo del governo e dell'azienda ma anche delle stesse istituzioni locali che stanno pregiudicando il comparto navalmeccanico spezzino: e questo, anche se è vero, per loro non si deve assolutamente dire. A tal punto che hanno deciso di respingere l'intero documento, peraltro utilizzando ancora una volta la tecnica di dividere le ragioni dei lavoratori, per strumentalizzarne una parte contro l'altra. Nella puntata di ieri, la versione era quella di giustificare una scelta invisa ai lavoratori del Muggiano dicendo che lo si fa per il bene dei dipendenti della Provincia (!!!). Tutte cose inaccettabili.

Più informazioni su