laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Parole di Giustizia 2015 | Seconda giornata

Più informazioni su

LA SPEZIA – Dopo l’apertura venerdì 22 maggio di  “Parole di Giustizia” con  la lezione magistrale di Luciano Canfora sul tema “La democrazia: da governo di tutti a governo dei meno”, la manifestazione prosegue sabato 23 maggio.
Parole di Giustizia è promossa da Comune della Spezia, Associazione Studi Giuridici Giuseppe Borrè, Istituzione per i Servizi Culturali del Comune della Spezia con il patrocinio e il contributo della Regione Liguria e con il sostegno di Carispezia – Gruppo Cariparma Crédit Agricole. La rassegna è realizzata in collaborazione con Fondazione Lelio e Lisli Basso, Fondazione Verardi e Questione giustizia e con il patrocinio di Associazione Nazionale Magistrati, Magistratura Democratica, Consiglio Ordine Avvocati della Spezia e  Ordine dei Giornalisti della Liguria.

Facebook: Parole di Giustizia
Twitter:  @ParoleGiustizia
www.paroledigiustizia.it
 
Il programma di sabato 23 maggio

SABATO 23 MAGGIO

Rappresentanze/esclusioni: allargare lo sguardo

ore 9.30
Terrazza Camec
libri in terrazza
La scuola tra partecipazione ed esclusione
i ragazzi delle scuole della Spezia interrogano Marco Rossi Doria e Giulia Tosoni autori di "La scuola è mondo" (Edizioni Gruppo Abele, 2075)
coordina Gabriella Tartarini

ore 10.45
Centro Allende

I cittadini nella crisi, le banche, il credito
ne discutono Renato Rordorf e Giulio Tagliavini
coordina Andrea Corradino

ore 12.00
Terrazza Camec
libri in terrazza
Lavoro, rappresentanza e partecipazione
Vincenzo Bavaro e Sandra Burchi ne discutono con Cada Ponterio e Rita Sanlorenzo autrici di "E lo chiamano lavoro…" (Edizioni Gruppo Abete, 2014)

Partecipazione e democrazia diretta

ore 15.30
Terrazza Camec

Democrazia dal basso?
relazione di Alessandra Algostino
introduce Giovanni Maddaleni

ore 16.45
Centro Allende

Movimenti
incontro con Marco Bersani (Attac Italia e Movimento dell'acqua) Ezio Bertok (Movimento No Tav) Francesca Chiavacci (Arci) Enrico Fontana (Libera) Giovanni Moro (Fondaca)
conduce Livio Pepino

ore 18.15
Loggia de' Banchi

Miti e realtà della rete relazione
di Lorenzo Mosca
introduce Federica Eminente

I protagonisti
Alessandra Algostino è professore di Diritto pubblico comparato presso l'Università di Torino. Ha scritto, tra l'altro, Democrazia, rappresentanza, Partecipazione. Il caso del Movimento No Tav (Jovene, 2011).

Giovanni Maddaleni, magistrato, è sostituto presso la Procura della Repubblica della Spezia.
Marco Bersani, esponente di Attac Italia, è stato tra i portavoce del Genova Social Forum nel Luglio 2001 e, poi del Forum italiano dei Movimenti per l’acqua. Ha scritto, tra l’altro,  Acqua in movimento. Ripubblicizzare un bene comune (edizioni Alegre, 2007)

Ezio Bartok, laureato in fisica, già ricercatore in un centro studi di telecomunicazioni, è componente del Comitato No Tav Torino e del consiglio direttivo del Controsservatorio Valsusa.
Sandra Burchi, sociologa del lavoro, insegna nell'Università di Pisa. Ha scritto, tra l'altro, Ripartire da casa. Lavori e reti dallo spazio domestico (Franco Angeli. 2014) e Come un paesaggio. Pensieri e pratiche tra lavoro o non lavoro (con T Di Martino, lacobelli. 2013).

Francesca Chiavacci, già consigliere comunale di Firenze e deputata al Parlamento, è presidente nazionale dell'Arci.

Enrico Fontana, giornalista, già responsabile dell'Osservatorio ambiente e legalità di Legambiente, dal 2013 è direttore di Libera. Ha pubblicato, tra l'altro. Dark economy. La mafia dei veleni (con A. Cianciullo. Einaudi, 2012).

Giovanni Moro, sociologo politico e delle organizzazioni, insegna Sociologia politica nella Università di Roma Tre. Da sempre impegnato nell'attivismo civico è stato per molti anni segretario del movimento Cittadinanzattiva ed è, fin dalla sua Istituzione, presidente di Fondata (Fondazione per la cittadinanza attiva). Ha scritto, tra l'altro. Manuale di cittadinanza attiva (Carocci. 1998).

Livio Pepino, presidente dell'Associazione studi giuridici Giuseppe Barre e direttore editoriale delle Edizioni Gruppo Abele, è stato magistrato sino al 2010 e componente del Consiglio superiore della magistratura dai 2006 al 2010. Tra le sue pubblicazioni più recenti: Forti con i deboli (Ruoli. 2012). Grammatica dell'indignazione (con M. Revelli, Edizioni Gruppo Abete. 2013) e Prove di paura. Barbari, marginali, ribelli (Edizioni Gruppo Abele, 2015).

Lorenzo Mosca è professore di Sociologia dei media e della comunicazione nella Università di Roma Tre. Tra i suoi ultimi scritti: La webpolitica. Istituzioni, candidati e movimenti fra sii', blog e soda! network (Le Lettere, 2013) e Nuovi media, nuova politica? Partecipazione e mobilitazione online da MoveOn al Movimento 5 stelle (con C. Vaccari. Franco Angeli, 2011).

Federica Eminente, avvocato, consigliere-segretario dell'Ordine degli Avvocati della Spezia.

Più informazioni su