laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Nel Museo Tibetano vivente

Più informazioni su

Continua il percorso sportivo – culturale dell’Alpinismo Lento con le sue scoperte

LA SPEZIA – Una nuova ed interessante avventura fuoriporta di Mangia Trekking. Nei giorni scorsi, insieme ad alcuni amici del Geb di Bibbiano, l’associazione dell’alpinismo lento è andata a conoscere una realtà che insiste sul territorio  italiano, ma che ha tutte le caratteristiche di quel luogo ubicato a circa 4900 metri di altitudine, denominato “tetto del mondo”.

Una cosa davvero insolita nei nostri territori. Un antico borgo medioevale sulle colline di Canossa, molto vicino all’omonimo castello, ove nel 1077 avvenne la storica mediazione fra il Papato e l’Impero realizzata dalla Contessa Matilde, è divenuto terra tibetana. Il suo nome è Votigno, si tratta di un villaggio in pietra quasi completamente ristrutturato. Si presenta come luogo silenziosissimo ed ove è possibile conoscere e vivere la millenaria cultura tibetana. Questo avamposto del Tibet in Italia, venne fondato dal medico reggiano Stefano Dallari, autore del libro “Pianeta Tibet”.

L’associazione Mangia Trekking incuriosita da questa realtà, di cui tante volte aveva sentito parlare, per approfondire, durante un’ attività sportivo culturale domenicale, ha voluto recarsi sul posto per conoscerla direttamente. Considerato che tutti i presenti sono rimasti molto positivamente colpiti, in quanto dopo pochi minuti dall’arrivo, già avevano la netta sensazione di trovarsi per davvero in Tibet, l’associazione Mangia Trekking desidera sottoporre Votigno all’attenzione di tutti gli appassionati. Ritiene comunque interessante una giornata di alpinismo lento ed orizzontale nelle colline reggiane verso la conoscenza di questo luogo “tra il cinese e l’indiano”, di questo esclusivo museo tibetano vivente. Votigno, luogo che appare essere anche meta ideale per chi ama camminare, osservare e conoscere.

Più informazioni su