laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Cimino: il reddito minimo per contrastare la povertà

Più informazioni su

LA SPEZIA – «Nella nostra Regione, il 44 per cento dei giovani di età compresa tra i 16 e i 25 anni, è disoccupato. Un dato allarmante e drammatico che avrebbe dovuto, in questi anni, spingere l’Amministrazione a dar vita a politiche concrete volte a favorire l’occupazione e l’impiego delle nuove generazioni.

«Proprio per consentire a tutti di vivere una vita autonoma e dignitosa – dichiara Lorenzo Cimino, candidato al Consiglio regionale per Rete a sinistra – abbiamo deciso di presentare una proposta di legge sul reddito di autonomia, ovvero uno strumento concreto ed efficace per lottare contro la povertà e favorire lo sviluppo della nostra regione. Vogliamo fare in modo che tutti possano beneficiare del cosiddetto ‘reddito minimo’, studenti, donne, lavoratori precari, autonomi o disoccupati, pensionati. Chi guadagna un reddito sotto la soglia di povertà può attivarsi per ricevere temporaneamente il reddito minimo e seguire un percorso di autonomia assieme ai centri per l’impiego e servizi sociali. Il reddito minimo di autonomia è presente in 26 paesi dell’Unione Europea. L’Europa ci chiede di introdurlo da più di vent’anni.

In Trentino c’è già e lì la povertà in pochi anni è passata dal 10 al 5 per cento. Per realizzarlo anche in Liguria basterebbero 140 milioni di euro che si potrebbero prendere dal bilancio della Regione che oggi vale 7 miliardi in spese non sempre utili.»

Più informazioni su