laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Psi: un ringraziamento ai consiglieri comunali Roberto Masia e Paolo Manfredini

Più informazioni su

LA SPEZIA – La segreteria provinciale del Psi esprime il proprio ringraziamento e i complimenti ai consiglieri comunali della Spezia Roberto Masia e Paolo Manfredini che hanno presentato e fatto approvare in consiglio comunale una mozione per l'istituzione di  un registo per i matrimoni tra persone dello stesso genere celebrato all'estero.

La mozione  voluta  dai consiglieri del gruppo Sinistra Unita per il Socialismo Europeo, è volta a introdurre nel nostro comune,  a similitudine di tanti altri comuni d'Italia che già hanno deliberato, concretamente  un registro dove, su richiesta di cittadini residenti che abbiamo celebrato il loro matrimonio all'estero si  certifichi così  il loro stato coniugale  e simbolicamente a fare approvare l'ennesima iniziativa di civiltà  che sia  motore di  crescita civica colletiva in modo di stimolare  così il governo nazionale a legiferare finalmente  una legge che riconosca i diritti anche di quelli che una volta erano  considerati figli di un dio minore e  per questo perseguitati, disprezzati o posti ai margini della società, parliamo dei cittadini con  diverso orientamento sessuale e che però ora, con forza  rivendicano il loro posto nella società al pari di tutti gli altri.

La mozione che  ricordiamo è solamente patrimonio del consiglio comunale e di nessun altro soggetto politico del comune spezzino nonostante talune notizie sulla stampa vorrebbero fare credere il contrario, è stata  condivisa da altri  gruppi consiliari, anche  dell'opposizione, a dimostrazione che sui  temi di civiltà le diverse forze politiche  possono lavorare insieme, succesivamente la mozione è stata votata a maggioranza. 
Infine ribadendo il ruolo storico che il PSI ha avuto  in Italia per l'emancipazione e il riconoscimento dei diritti costituzionali di tutti i cittadini senza distinzione di genere, credo religioso o politico, la federazione spezzina riprende e fa sue le parole del segretario nazionale Nencini che sul tema delle unioni civili rivolgendosi ai presidenti  di  Camera e Senato  ha dichiarato:

"Ci voleva l'Irlanda. Da due anni chiediamo una seduta straordinaria di Camera e Senato per discutere di diritti civili di terza generazione. Orecchie da mercante. Adesso, forse, ci siamo".  "Mi rivolgo di nuovo ai presidenti di Camera e Senato perché quella seduta venga calendarizzata e il tema ' unioni civili' iscritto all'ordine del giorno. Eviteremmo almeno la maglia nera"- ha concluso.

Più informazioni su