laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Taglio del nastro della XXIV edizione del Festival Massimo Amfiteatrof

Più informazioni su

Grandi ospiti per un'eccezionale esperienza musicale immersa nel paradiso ligure levantese, a due passi dalle Cinque Terre.

LEVANTO – Martedì 7 luglio 2015 prenderà il via la XXIV edizione del Festival Massimo Amfiteatrof, rassegna concertistica organizzata dall'Associazione Massimo Amfiteatrof Levanto.
 
Il Festival, nato nel 1992, intende omaggiare la figura di Massimo Amfiteatrof, l'illustre musicista definito il "Caruso dei violoncellisti".
Massimo Amfiteatrof nacque il 27 febbraio 1907 a Parigi dal letterato Aleksandr Valentinovi? e dall’attrice e cantante Ilarija Vladimirovna. Allo scoppio della Rivoluzione Russa emigrò in Italia con i genitori e i fratelli Vladimir, Roman e Danil, a sua volta celebre musicista. Dopo aver vissuto per un periodo a Cavi di Lavagna, si stabilì a Levanto.
Qui la famiglia Amfiteatrof accolse molti altri esuli russi, per lo più artisti, trasformando la loro villa in una sorta di "cenacolo". Cresciuto in un ambiente stimolante, Massimo abbracciò lo studio del violoncello, trasferendosi a Milano per frequentare il Conservatorio Giuseppe Verdi.
Nel 1924 Arturo Toscanini lo chiamò come primo violoncello solista al Teatro alla Scala. La sua versatilità lo portò anche a collaborare con Fabrizio De Andrè per l'album "Non al denaro non all'amore né al cielo". Si spense nel 1990 a Levanto, ove continuò a risiedere dopo il suo ritiro dalle scene.
 
La XXIV edizione del Festival Massimo Amfiteatrof si comporrà di 18 concerti e terminerà mercoledì 2 settembre. I concerti saranno ospitati in più sedi:

  • Levanto presso la Chiesa di S. Andrea, l'Oratorio di San Giacomo, Villa Agnelli, Piazzetta della Compera e il Convento delle Clarisse
  • Bonassola presso la Chiesa di Santa Caterina e l'Oratorio di S. Erasmo;
  • Brugnato presso l'Auditorium;
  • Framura presso la Chiesa di S. Martino.

L'edizione 2015 del Festival Massimo Amfiteatrof offre una vasta gamma di momenti musicali di rara ed eccelsa qualità, solisti cameristi, ensemble strumentali e cantori, i quali eseguiranno alcune fra le migliori pagine della tradizione classica europea ed occidentale, dagli albori del Barocco di Monteverdi sino alle straordinarie composizioni otto-novecentesche di Zemlinsky, Bruckner, Schönberg e Janacek, passando per i Maestri del classicismo e del Romanticismo e post-Romanticismo, dal genio di Mozart e Beethoven a Paganini, Liszt, Brahms, Schubert, Chopin, Tchaikovsky, Dvorak, e Fauré.

Il debutto del XXIV Festival Massimo Amfiteatrof si terrà martedì 7 luglio Levanto, presso la Chiesa di S. Andrea, e sarà affidato al violoncellista Giovanni Scaglione, membro del Quartetto di Cremona, una delle più interessanti formazioni a livello internazionale, protagonista di acclamati recital nelle principali società concertistiche, sale musicali, festival e teatri.

Domenica 12 e sabato 18 luglio la Chiesa di S. Andrea ospiterà la prestigiosa Camerata RCO (Royal Concertgebouw di Amsterdam), in residenza al Festival dal 2009, per due imperdibili appuntamenti: domenica 12 luglio l'ensemble eseguirà i Trii di Brahms e Zemlinsky mentre sabato 18 luglio accoglierà la direzione di Giorgio Mezzanotte per la Sinfonia n. 7 di Bruckner, nella trascrizione di Eisler, Stein e Rankl.

Ancora, mercoledì 15 il pregevole edificio di culto levantese farà da cornice al celebre duo pianistico formato da Bruno Canino e Antonio Ballista, i quali offriranno al pubblico l'ascolto della monumentale Nona Sinfonia in re minore di Beethoven, trascritta da Liszt per due pianoforti. Il sodalizio fra i due artisti, perdurante da oltre 50 anni, è uno fra i più fecondi della storia italiana del secondo Novecento: per loro hanno scritto Berio, Stockhausen, Panni, Ligeti, Bussotti, Donatoni, Castaldi, Battiato e molti altri. Il celebre critico musicale Piero Rattalino ha scritto:
 
«oltre ai sentieri battuti, Canino e Ballista hanno percorso anche i sentieri dei rovi, rimanendo per cinquant'anni fedeli a uno stile di vita artistica fatto di serietà e di understatement, di impegno su tutto e di curiosità per tutto, di indipendenza della mente e di slancio del cuore»
 
Altro grande atteso "ritorno" è quello di Massimiliano Damerini, reduce da un applaudito recital della stagione sinfonica 2014/2015 al Teatro Carlo Felice di Genova: il pianista si esibirà giovedì 6 agosto a Villa AgnelliLevanto, assieme all'Alter EchoString Quartet e alla cantante Loredana D'Anghera con il progetto "Time Machine" su testi di Vittorio Caratozzolo, e, in veste di solista, martedì 1° settembre, all'Oratorio S. Erasmo di Bonassola.Quest'ultimo concerto sarà il primo dei due appuntamenti in collaborazione con Incontri Musicali 2015 che culmineranno, sempre nella pittoresca sede bonassolese, con "Storie di Fantasmi" di Carlo Galante, con il duo pianistico di Antonella Moretti eMauro Ravelli e la voce recitante di Sergio Stefini. Le "Storie di Fantasmi" rappresentano un invito all'ascolto musicale: non si tratta, infatti, di una o più composizioni che fanno da "sottofondo" o da "accompagnamento" a racconti "spettrali", ma di una musica che, a tratti, si sostituisce completamente alla narrazione per descrivere, evocare e suggestionare, mentre ogni storia conferisce a ciascun brano un carattere peculiare, gli imprime un andamento e un certo ritmo, oltre a condizionarne l’interpretazione.

Occorre segnalare, infine, la presenza di raffinate realtà cameristiche quali il Trio Casella (mercoledì 12 agosto a Framura), il Quartetto Nous, già vincitore del Premio Borciani (sabato 8 agosto nella Piazzetta della Compera di Levanto) e l'Ensemble Strumentale Intende Voci, accompagnato dai cantori Mirko Guadagnini (tenore e recitante), Beatrice Binda(soprano) e Giorgio Tiboni (tenore) per un concerto dedicato a Monteverdi e Dowland, due autori a cavallo fra Cinquecento e Seicento, nel passaggio fra Rinascimento e Barocco, "porta" di accesso a Bach, Vivaldi, Purcell, Händel, Geminiani e quindi al Classicismo viennese (giovedì 23 luglio presso la Chiesa di S. Caterina a Bonassola).
 
Tutti i concerti inizieranno alle ore 21:30 e saranno aingresso a offerta libera. Per il concerto del 6 agosto(Villa Agnelli) è richiesta la prenotazione presso l'Ufficio Informazioni Turistiche (tel. 0187 808125).

Più informazioni su