laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Beatrice Casini: giovani e volontariato le priorità del neo assessore

Più informazioni su

SARZANA – E' giovane e, come tale, non nasconde di “tenere” particolarmente al mondo e alle esigenze dei suoi coetanei. Tant'è vero che fra le deleghe che le sono state assegnate dal sindaco Alessio Cavarra quella all'identità e luoghi degli spazi per giovani generazioni e quella al volontariato sono le prime a cui ha voluto mettere mano. Ha le idee chiare il neo assessore alle politiche giovanili, integrazione sociale, lavoro e start-up Beatrice Casini. Un universo di competenze che gravitano intorno alle giovani generazioni “con cui – dice da subito -le istituzioni devono dialogare anche attraverso un  linguaggio nuovo che faciliti il feedback. Ritengo infatti che sia giusto e opportuno che l'Amministrazione comunale non si occupi solo ed esclusivamente degli aspetti problematici legati al mondo giovanile ma sappia anche farsi carico di messaggi positivi che vanno incontro alle esigenze di tanti  ragazzi e ragazze”.  Cosa significa la delega all'identità e ai luoghi degli spazi per giovani generazioni? L'assessore Casini spiega “ stiamo mappando il territorio per ragionare intorno a progetti da realizzare su varie aree dedicati a temi diversi: dallo sport, alla socializzazione, allo svago ecc…”.

Casini sa benissimo che al centro del mondo giovanile c'è innanzitutto la questione lavoro. Non a caso oggi pomeriggio, 3 luglio,  intorno alle 17 farà un sopralluogo all'ex-Tribunale per accertare lo stato dell'arte del progetto Tag Sarzana, la cui apertura è prevista per settembre:  “ Lavorerò- dice- affinché i nostri ragazzi possano guardare al loro futuro restando sul nostro territorio  e in questo senso la possibilità di creare incubatori d'impresa da noi è un'ottima opportunità che intendo seguire da vicino”.  Anche il coinvolgimento dei giovani nel volontariato, l'altra delega a cui Casini si è dedicata immediatamente è una priorità per il nuovo componente della Giunta Cavarra. “In un momento particolarmente difficile come quello che stiamo vivendo- spiega- in cui la crisi economica sfocia in egoismi che poco hanno a che vedere con il senso di appartenenza ad una comunità e al senso civico ho voluto incontrare le tante associazioni di volontariato che lavorano sul nostro territorio e condividere con loro un percorso che, oltre a vedermi impegnata concretamente e in prima persona nel settore anche con l'obiettivo di dare il buon esempio, ci porterà ad la Giornata Internazionale del Volontariato prevista per il 5 dicembre”. Fra le intenzioni del neo assessore c'è anche la valorizzazione dell'Albo del Volontario con il via alla campagna di sensibilizzazione per favorire le adesioni e implementare il numero dei volontari da inserire nei progetti dedicati alla cultura, al turismo, all'impegno civico e all'assistenza sociale.  Sul fronte delle criticità Casini ha fatto sua l'emergenza alcool tra  i giovanissimi: “Con l'Asl- dice- metteremo mano ad una campagna  informativa che vedrà anche la creazione di una squadra di professionisti che ci vedrà  impegnati in prima persona direttamente sui luoghi frequentati da ragazze e ragazze”. Infine un accenno alle politiche dell'integrazione: Casini appena insediata ha fatto si che quest'anno i bambini del Saharawi non saranno “di passaggio” sul nostro territorio ma si fermeranno da noi una settimana (probabilmente dal 26 luglio al 2 agosto) dove parteciperanno alle varie iniziative.

Più informazioni su