laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Cresce il Trofeo Aurelio del Rio

Più informazioni su

LA SPEZIA – Grande ciclismo a Bracelli, la quarta edizione del Trofeo Aurelio Del Rio è riservata alla categoria juniores (17 e 18 anni), primo gradino dell’attività internazionale. Grazie alla volontà ed alla tenacia del Presidente Provinciale della Federazione Ciclistica Italiana Maurizio Taddei che ha trovato supporto da parte della famiglia Del Rio e del Pedale Spezzino, quella che poteva sembrare una sconfitta, ossia la cancellazione della gara per allievi del 21 maggio a causa della carenza di iscritti, si è trasformata in una grande vittoria personale e di tutto il movimento ciclistico spezzino, con il risultato che domenica  saranno ai nastri di partenza ben 100 atleti in rappresentanza di tutte le società liguri, delle migliori toscane e di altre provenienti da Piemonte, Lombardia ed Emilia.

Soddisfatto anche il Vice Presidente Regionale Alessio Baudone che con un pizzico di polemica come nella sua indole afferma “ bisogna tornare ai primi anni novanta per avere un calendario provinciale con ben 5 gare di juniores, questa penso sia la migliore risposta  a chi definisce in crisi il ciclismo spezzino e, di questi ottimi  risultati, bisogna dare atto a Taddei ed alla sua infaticabile squadra. Taddei ha dimostrato che anche in periodi difficili con  l’impegno ed il lavoro di squadra si possono ottenere grandi risultati“.

Tutta la gara si svolgerà nella bassa Val di Vara, la partenza sarà alle ore 15,00 dalla località Padivarma, il percorso prevede sei “giri di Beverino”  e l’ascesa di Bracelli dove verrà posto il traguardo per un totale di circa 128 km, con arrivo previsto intorno alle 18,00, al termine le premiazioni da parte dei dirigenti della Federciclismo e del nuovo sindaco del Comune di Beverino Marco Cosini alla presenza della moglie di Aurelio Del Rio  del figlio Fausto e dei nipoti. Direttori di corsa Claudio Bologna e Claudio Gentile.

Nella foto il Presidente Provinciale Maurizio Taddei con il Presidente dei Revisori della FCI nazionale Simone Mannelli.

Più informazioni su