laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La memoria dell’acqua. Al via le iniziative prima della Festa della Marineria

Più informazioni su

Giovedì 9 luglio alla Borgata Marinara di Fossamastra

LA SPEZIA – La Spezia si prepara alla Festa della Marineria che si terrà dal 27 al 30 agosto prossimi. Si parte giovedì 9 luglio alle 19 alla Borgata di Fossamastra (ingresso da società Amatori del Mare, v.le S.Bartolomeo n.330 – lato ferrovia di fronte filiale Carispezia di Fossamastra con il primo degli incontri teatrali che compongono il programma di “La Memoria dell’Acqua”, progetto promosso dal Comitato delle Borgate in collaborazione con il Comitato Territoriale ARCI della Spezia.

Alcuni attori condurranno il pubblico in luoghi periferici della città legati al mare per rivivere con loro alcune testimonianze raccolte nel lavoro preparatorio dei mesi scorsi. Gli incontri, con ingresso libero, prevedono uno scambio con il pubblico e il contributo attivo di persone legate ai luoghi raccontati. Il momento finale del progetto è previsto nell’ambito del programma della Festa della Marineria.

Giovedì 9 luglio alle 19 alla Borgata di Fossamastra si terrà dunque l’incontro “Dai pontili guardo il mare, che mi racconta le storie della mia città”, memorie di un’epoca in cui il sabato e la domenica degli spezzini erano dedicati al mare, quando famiglie, giovani, adolescenti frequentavano i numerosi stabilimenti balneari della città.

“Con questo progetto – ha dichiarato Davide Santini, presidente dell'Associazione “Il Golfo e la Cultura del mare” – parte un ciclo di iniziative che si snoderanno nei mesi di luglio e agosto con cui   la città della Spezia si prepara ad accogliere la Festa della Marineria. Un evento che ha l’obiettivo di promuovere anche la nostra storia e la nostra cultura di comunità di mare. Per questo sono molto lieto che ad aprire il prima della Festa sia proprio questo progetto promosso dal Comitato delle Borgate che rappresentano, come ogni anno ci dimostra il Palio, l’anima del legame che unisce la nostra vicenda al mare”

“Abbiamo voluto promuovere questo progetto in collaborazione con ARCI – ha detto il presidente del Comitato delle Borgate Massimo Gianello illustrando l’iniziativa– perché mi piace l’idea che la città possa conoscere le borgate. Possa conoscerle attraverso i ricordi e il vissuto quotidiano di ieri e di oggi e, attraverso queste testimonianze, vivere un po’ quella passione per il nostro mare che, per tutto l’anno, ogni anno da tantissimo tempo ormai, si respira e si vive nelle nostre borgate marinare”

“Gli incontri teatrali che partono giovedì a Fossamastra sono frutto di un discorso portato avanti con le borgate – ha spiegato Antonella Franciosi presidente Comitato Territoriale ARCI La Spezia – Abbiamo raccolto storie, leggende, aneddoti fra chi vive e ha vissuto nei nostri quartieri della periferia a mare. Da giovedì e per tutti gli incontri successivi, saranno messi in scena con l’obiettivo di far rivivere, attraverso il racconto e la trasfigurazione teatrale, luoghi ormai scomparsi o trasformati: il mare perduto e il mare negato, il mare esibito e il mare nascosto. Un percorso che si chiuderà nel luogo ideale della riflessione sul rapporto tra la città e il suo mare: la Festa della Marineria”.

Gli altri incontri de “La Memoria dell’Acqua” in programma sono:
Giovedì 16 luglio alle ore 21 al Muggiano con “Dalla piazza si vede il mare”
Giovedì 23 luglio alle ore 19 alla Marina del Canaletto con “Dai pontili guardo il mare, che mi racconta le storie della mia città”
Venerdì 7 agosto alle ore 19 a Cadimare “Soste teatrali al lavatoio, al pozzo e al Quinto remo: i gesti, la musica, le parole”.

Tutti gli incontri sono a ingresso libero. 

Più informazioni su