laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Stato di attuazione delle mozioni riguardanti la realizzazione di nuove aree sgambatura

Più informazioni su

Roberto Luciano Masia Indipendente di Sinistra.

LA SPEZIA – Il consigliere Masia ha presentato un interpellanza all’Amministrazione  per conoscere lo stato di attuazione delle  mozioni  approvate  il  6 febbraio 2011 e  l’11 novembre 2013  riguardanti la realizzazione di nuove aree di sgambatura cani.
 
Ricordato che tra i compiti delle amministrazioni comunali, nell’ambito degli indirizzi fissati dalle leggi e dai propri statuti, rientra anche la ricerca del corretto rapporto tra cittadini e animali, in particolar modo quelli di affezione, promuovendone il rispetto, la cura e il diritto alla presenza nel territorio compresa appunto la possibilità di poter correre liberamente in aree dedicate e regolamentate.
 
Verificato che le due aree esistenti in città destinate alla “sgambatura cani” non sono sufficienti  a soddisfare le esigenze dei proprietari dei cani della nostra comunità e permane  pertanto una forte richiesta di nuove aree sgambatura, in particolar modo per quanto riguarda i cittadini possessori di cani del centro città e di alcune immediate periferie.
 
Considerato che l’Amministrazione ha da tempo approvato il Distretto di Trasformazione integrato della Pianta, riguardante la zona periferica est della città, tra Via della Pianta e Viale San Bartolomeo, progetto che prevedeva anche aree destinate ad ampie zone di verde ad uso pubblico, compresa la realizzazione di un area sgambatura cani e che tale Distretto è in fase di ultimazione lavori.
 
Il consigliere comunale Masia Roberto con una interpellanza  chiede di conoscere lo stato di attuazione delle seguenti  mozioni :
 
181/2011- Adozione regolamento fruizione area sgambatura cani, votata alla unanimità durante i lavori del consiglio comunale del 6 febbraio 2011 nella parte del dispositivo in cui affermava:
 ..il consiglio comunale impegna l’amministrazione ad approntare uno studio conoscitivo delle possibili zone nei quartieri segnalati, per individuare e allestire ulteriori aree sgambatura cani, tali da permetterne la fruizione in piena sicurezza, garantendo nel contempo i diritti sia dei proprietari (e dei loro animali) che dei non proprietari
 
92/2013 – Nuove aree sgambatura cani, approvata durante i lavori del consiglio comunale dell’11 novembre 2013 che nel dispositivo  affermava :
 ..Il Consiglio Comunale chiede all'Amministrazione di garantire nella fase di realizzo per il Distretto di trasformazione della Pianta l’Area Sgambatura Cani e verificare la fattibilità anche per eventuali e futuri distretti di trasformazione urbanistici di destinare al loro interno apposite aree sgambatura cani chiede altresì al fine di risolvere le problematiche sopra esposte, di approntare uno studio conoscitivo delle possibili aree di “quartiere” a questo funzionali per individuare ed allestire aree sgambatura cani anche di ridotte dimensioni, che rispondano comunque ai dettami normativi in termini di sicurezza e obbligo di pulizia di raccolta delle deiezioni canine per i conduttori…
 
chiede altresì di conoscere, se a tutt'oggi esistono motivi ostativi all'attuazione delle  mozioni  in argomento e se si, quali siano
 

Più informazioni su