laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

«Le cattive strade»: Scanzi e Casale raccontano De André in 90 minuti

Più informazioni su

LunaticaFestival 2015 al via con un palco in ogni comune

MASSA – LunaticaFestival 2015 prende il largo sabato 18 luglio con un palco in ogni comune, tutti raccolti sotto il claim “E’ tutto Lunatica”. La punta di diamante della serata sarà in piazza Mercurio a Massa, dove Lunatica partirà alle 21,30 in grande stile,  ed all'insegna di musica e teatro con "Le cattive strade".
È uno spettacolo scritto e interpretato da Giulio Casale e Andrea Scanzi, che in novanta minuti di parole e note saranno capaci di far ripercorre al pubblico la carriera di Fabrizio De André.
Scanzi, giornalista, autore teatrale e scrittore, narra le tappe del percorso artistico del poeta e cantautore ligure, alternandosi sulla scena con le interpretazioni del cantautore e attore Giulio Casale, capace di personalizzare con rispetto, personalità ed eclettismo il repertorio di Faber.

Un testo che svela anche tanti dettagli ignoti del cantautore, senza il minimo intento di renderlo perfetto, quale non era: un particolare, questo, ben espresso già nel titolo dello spettacolo, "Le Cattive strade",  che nasce proprio per raccontare, senza agiografie, ma con passione, le continue rivoluzioni e le poderose intuizioni (anche musicali) di un intellettuale inquieto. Scomodo. Irripetibile.


Lo spettacolo ha una componente tecnica importante, visto che comprende la proiezione di filmati originali di Fabrizio De André, estratti audio, foto rare, ed esecuzioni dal vivo in acustico e anche su base. Da Geordie a Brassens, dal Suonatore Jones alla Canzone del maggio, da Se ti tagliassero a pezzetti ad Anime salve.
Quello che emergerà è che quella di De Andrè non è per nulla una storia sbagliata, e la sua strada non fu per  nulla una cattiva strada, ma solo un percorso che è andato avanti per molto tempo, che continua e continuerà, in direzione ostinatamente contraria. Proprio com'è nello spirito dell'edizione 2015 del Lunatica Festival, dedicato al tema ispiratore della resistenza. L'ingresso è libero e gratuito.

Più informazioni su