laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Guerri: “Canaletto in emergenza igienica. Rifiuti e topi nelle strade e alla Marina”

Più informazioni su

LA SPEZIA – "Purtroppo il degrado è diventato una caratteristica costante di tutta la nostra città. Complici – come ci troviamo più volte a segnalare – l'insufficienza dei servizi di igiene urbana e l'incuria a cui il Comune sta condannando strade, aree verdi e interi quartieri. Tuttavia, un'annotazione a parte merita, sicuramente, a maggior ragione in questo momento, il quartiere del Canaletto". Così il consigliere comunale Giulio Guerri in una delle sue recenti interrogazioni all'amministrazione comunale.

"Questa zona – scrive il capogruppo della lista civica "Per la Nostra Città" – è una di quelle dove maggiormente si sono fatti vedere e sentire, sin dagli esordi, gli effetti negativi della vigente organizzazione del servizio di raccolta-rifiuti, vistosa e deleteria in tutte le sue carenze, fra cumuli di immondizia lungo i marciapiedi, cattivi odori, topi, zanzare. Una situazione del tutto in contrasto con il rispetto dovuto ai cittadini, con le cifre spropositate a loro fatte pagare per (non) avere il servizio, con l'immagine turistica che a parole si dice di voler fare assumere alla nostra città. In queste settimane assistiamo a un aggravarsi della problematica. Si moltiplicano le segnalazioni di utenti che lamentano ritardi e disguidi nel ritiro della spazzatura. Una criticità che, dalle vie urbane da alcune decine di giorni si è estesa anche al viale d'accesso alla Marina, dove si è accumulata – nella latitanza delle istituzioni pur insistentemente sensibilizzate dai cittadini rispetto a questa problematica- una vera e propria montagna di ogni genere di rifiuti. Se a questo aggiungiamo le condizioni di degrado dell'alveo del Dorgia e una programmazione delle attività di spazzamento e igienizzazione che i cittadini ritengono di dover giudicare insufficiente, va da sé che, in questi giorni di caldo torrido, la situazione nel quartiere si stia rendendo più che mai insostenibile e preoccupante, come testimoniato dal dilagare dei topi, la cui presenza infestante da tempo si sta manifestando (qui come nelle vicine zone della Maggiolina e di Mazzetta) anche nel lavoro straordinario degli elettrauto, vista la sempre più diffusa usanza di questi roditori di accanirsi anche sui cavi dei veicoli parcheggiati."

Più informazioni su