laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Non demonizziamo sempre il lavoro

Più informazioni su

LA SPEZIA – Mi stupisce che, da un cartello pubblicitario affisso a coprire un’antica iscrizione (fatto giustamente biasimabile), si arrivi al solito ‘piove governo ladro’ e a maledire amministratori passati e commercianti tutti. Si legge e si sente, infatti, il riferimento a Lerici di Piazza Garibaldi, che il Comune ha spogliato anni fa completamente dal verde e ha destinato ampia parte ai tavolini dei ristoranti.»

Ricordo appena che la piazza in questione, prima dei lavori di rifacimento, ospitava la bellezza di un centinaio di posti auto e un capolinea per mezzi pubblici. Il “verde” era rappresentato da una delimitazione di pini assai malconci attorno ai quali si teneva un carosello infinito di auto nelle ore d’afflusso. Sui pochi tratti d’asfalto liberi dai parcheggi era impossibile camminare per le radici dei pini in superficie e la presenza d’olio percolato dai motori di mezzi pesanti e non.
Capisco si possa sindacare, a personale discrezione, l’architettura della piazza, ma accanirsi contro i colleghi di bar e ristoranti che, dopo aver ottenuto autorizzazioni e pagato salati affitti, offrono posti di lavoro e accoglienza in una città turistica, mi pare fuori luogo e pretestuoso. Cavalcare demagogie a buon mercato –e qui parlo da collaboratore per diversi anni di questo giornale– non regala che un apparente consenso momentaneo. Il lavoro stagionale è invece una cosa seria e, nella fattispecie, quello offerto dai pubblici esercizi della provincia spezzina, ha contribuito –tra le altre cose– a mantenere agli studi universitari molti dei nostri ragazzi. Alla faccia della demagogia!

Comm. Dott. Marco Buticchi
Presidente Federazione Italiana Pubblici Esercizi – La Spezia

Più informazioni su