laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Piano regionale “Il golfo fa rete nel verde e nel blu”

Più informazioni su

Carispezia Gruppo Cariparma Crédit Agricole incontra gli allievi dei percorsi “Creazione d’impresa”. La banca del territorio si mette a disposizione, con servizi “ad hoc” per favorire l’accesso al credito, di quei discenti che, alla fine del percorso formativo, hanno scelto di avviare un’attività imprenditoriale: 7 sono le nuove start up aziendali nate in uscita dai percorsi formativi nell’ambito della Green Economy e dell’Economia del mare. 

LA SPEZIA – Si è tenuto oggi in Confindustria La Spezia l’incontro tra la Banca Carispezia Gruppo Cariparma Crédit Agricole e gli allievi che frequentano i percorsi di “creazione di impresa” realizzati  in esecuzione del progetto “Il golfo fa rete nel verde e nel blu”, finanziato dal Fondo Sociale Europeo e dalla Regione Liguria nell’ambito del Piano Giovani.

In questo fondamentale appuntamento la Banca, rappresentata da Paolo Gavini  Responsabile Area Private e da Carlo Zucchella Responsabile Servizio Advisory del Credito, ha avuto l’occasione di esporre tutti i servizi specifici a disposizione dei neo imprenditori per favorire l’accesso al credito: il progetto si inserisce, infatti, nella più ampia cornice dell’impegno di  Carispezia a favore dello sviluppo della nuova imprenditoria e a sostengo dei giovani che cercano o creano lavoro.

Il Progetto “Il Golfo fa rete nel verde e nel blu”, in fase di conclusione, si è concretizzato in una pluralità di azioni: 11 percorsi formativi post-qualifica, post-diploma e post laurea, per un totale di 130 allievi coinvolti, 71 work experience attivate, azioni di accompagnamento all’inserimento lavorativo ed all’avvio di attività di lavoro autonomo, aiuti all’occupazione nella forma di bonus assunzionali destinati alle imprese che assumono i giovani provenienti dai percorsi integrati.

Nell’ambito dell’avvio di attività di lavoro autonomo sono stati organizzati percorsi di creazione di impresa per circa 20 allievi che hanno portato alla nascita di 7 nuove attività imprenditoriali di natura individuale o in forma di impresa nell’ambito della Green Economy e dell’Economia del mare: società di consulenza in ambito sicurezza/energia/ambiente, euro progettazione, società per la produzione di cippato, per la riqualificazione edilizia ai fini energetici, servizi per la conservazione e stabilizzazione del suolo, fino alle Start Up più innovative in ambito di Modellazione 4d e Fluidodinamica.

Il piano “Il Golfo fa rete nel verde e nel blu”  è articolato in due progetti: uno relativo alla Green Economy, di cui è capofila il Cisita Formazione Superiore l’altro, relativo all’Economia del Mare di cui è capofila la Scuola Nazionale Trasporti e Logistica. Sono partner operativi in entrambi i progetti: Isforcoop, FCL, Scuola Edile Spezzina, Unionservizi S.r.l. (società di servizi di Confindustria La Spezia) e partner istituzionali La Provincia della Spezia, Il Comune della Spezia, l’Autorità Portuale della Spezia, Camera di Commercio La Spezia, Confindustria La Spezia e Legacoop Liguria.

In linea con il carattere sinergico richiesto per l’iniziativa, il PSS è stato ideato attraverso un processo di confronto e collaborazione tra Enti pubblici, Parti sociali, imprese e loro consorzi, Istituzioni scolastiche, Organismi Formativi, Università ed Enti di ricerca, DLTM Distretto Ligure delle Tecnologie Marine, al fine di collegare efficacemente: aspirazioni occupazionali dei giovani, sviluppo del territorio, percorsi di qualificazione, domanda di professionalità espressa dal sistema delle imprese.

«Essere di supporto al nostro territorio, all’economia reale ed ai giovani: questo è il nostro modo di fare Banca – ha dichiarato Paolo Gavini Responsabile Area Private e Retail Carispezia – Abbiamo accolto con piacere l’invito all’incontro di oggi per offrire servizi consulenziali ai giovani che hanno partecipato e portato a termine i progetti de Il Golfo fa Rete. Faccio i miei complimenti, anzitutto, a questi giovani che hanno dimostrato capacità e determinazione nel realizzare le proprie idee imprenditoriali ed a Cisita e tutti i partner di questa iniziativa che hanno dato un sostegno allo sviluppo economico locale».

«Desidero manifestare il mio apprezzamento all’impegno con il quale Carispezia ha sostenuto e appoggiato questo progetto – afferma Giorgio Bucchioni Presidente di Confindustria La Spezia – La sua collaborazione è sempre presente soprattutto con riguardo a momenti formativi come questo dove è fondamentale accrescere la competenza e la cultura finanziaria nei potenziali futuri imprenditori». 

Più informazioni su