laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Davide Cabassi al Festival Massimo Amfiteatrof

Più informazioni su

LEVANTO – Mercoledì 29 luglio il settimo concerto della XXIV edizione del Festival Massimo Amfiteatrof, organizzato dall'Associazione Festival Massimo Amfiteatrof Levanto, segnerà il ritorno al grande pianismo solista con Davide Cabassi e si terrà aLevanto, presso la Chiesa di S. Andrea.

Davide Cabassi, uno dei più promettenti pianistidella sua generazione, ha debuttato con l'Orchestra Sinfonica della RAI di Milano all'età di tredici anni. Da allora ha intrapreso una brillante carriera come solista che lo ha portato ad esibirsi con le maggiori orchestre europee e americane e presso le principali associazioni musicali italiane. All'estero ha suonato in tutta Europa, in più di 35 Stati Americani, in Argentina, in Cina e in Giappone. I suoi recital sono stati ospitati in sale quali la Carnegie Hall a New York, Rachmaninoff Hall a Mosca, Gasteig a Monaco di Baviera, Mozarteum a Salisburgo, Louvre e Salle Gaveau a Parigi, Forbidden City Hall e NCPA a Pechino. È artist in residence del Tiroler Festspiele Erl, del Festival Alto Adige di Dobbiaco ed è membro del Comitato Artistico del Concorso Internazionale Ferruccio Busoni, nonché direttore artistico della stagione concertistica “Primavera di Baggio” da lui fondata con la moglie, la pianista russa Tatiana Larionova. Insegna nei conservatori italiani dal 2003 ed è attualmente docente presso il Conservatorio Monteverdi di Bolzano. Cabassi è top-prize winner al Van Cliburn International Piano Competition2005.
 
Davide Cabassi proporrà per il Festival Massimo Amfiteatrof alcune fra le più affascinanti pagine della storia della letteratura pianistica, dal Baroccodi Bach sino al Novecento di Arnold Schönberg, passando per il Romanticismo di Liszt e di Chopin: nel suo programma si segnalano il Preludio e fuga in si minore di Johann Sebastian Bach, ultima partitura del secondo libro del "Clavicembalo ben Temperato", considerato l'atto fondatore della civiltà musicale moderna, e la Sonata in si minore di Franz Liszt, unica sua composizione che si riferisce a una forma classica, dedicata a Robert Schumann.

Lo staff del Festival Massimo Amfiteatrof Levanto desidera ricordare che è disponibile alla consultazione il nuovo sito festivalamfiteatrof.com, dal quale si può inoltre scaricare la brochure ufficiale della rassegna.

 

Programma
Mercoledì 29 luglio 2015
Levanto, Chiesa di S. Andrea, ore 21.30 

Davide Cabassi pianoforte
Arnold Schönberg                        
Sechs kleine Klavierstücke op. 19 (1911)
(Sei Piccoli Pezzi per Pianoforte op. 19)
                                                                              
Franz Liszt                                     
Sonata in si minore S 178 (1852-53)
                                                       
Johann Sebastian Bach                 
Preludio e fuga in si minore BWV 893 
da Das Wohltemperirtes Clavier (Il Clavicembalo Ben Temperato), Libro II, n. 4 (1718 – 1722)
                                                                                                                   
Fryderyk Chopin                          
Sonata n. 3 in si minore, Op. 58 (1845)
                                                                    
Prossimo concerto

 

Sabato 1° luglio 2015
Levanto, Chiesa di S. Andrea, ore 21:30

Ludovit Kanta violoncello
Marian Lapsansky pianoforte

Claude Debussy
Sonata n. 1 in re minore per violoncello e pianoforte, L 144
 
César Franck
Sonata in la maggiore per violino e pianoforte
 
Enrique Granados
Da GoyescasOp. 11Intermezzo
 
Gabriel Fauré
Da Trois mélodiesop. 7: Après un rèven. 1
 
Camille Saint-Saëns
Da Le carnaval des anìmaux (Il carnevale degli animali): Le cygne (Il cigno), n. 13
 
Claude Debussy
Da Suite bergamasque: Claire de Lune, n. 3
                                                                                        
Nikolaj Rimskij-Korsakov
Da La fiaba dello zar Saltan: Il volo del calabrone
 
Pëtr Il'i? ?ajkovskij
Da Six Morceaux, op. 19Nocturne n. 4
 
Aleksandr Glazunov
Chant du ménestrel (Canzone del Menestrello), Op. 71
 
Fryderyk Chopin
Da Dodici studi per pianoforte, op 25: Studio in do diesis minore op. 25 n. 7 (arr. Glazunov)
 
David Popper
Rapsodia ungherese, op.68
 

Più informazioni su