laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Nahuel Valentini: “Io il sogno della Serie A l’ho già realizzato, ora tocca allo Spezia”

Più informazioni su

Nahuel Valentini si cimenta nella fisarmonica – Foto SpeziaCalcioNews. 

Io sono un sognatore, uno dei miei più grandi sogni era poter venire in Italia per giocare in Serie A, e con il duro lavoro sono riuscito a realizzarlo, pertanto non dobbiamo aver paura di sognare

VAL GARCENA – Dal ritiro di Santa Cristina in Val Gardena, ha parlato Nahuel Valentini, il difensore argentino tornato da qualche giorno ad allenarsi con i vecchi compagni, è entusiasta di vestire la maglia bianca: “Sono molto contento di poter indossare ancora questa maglia, mi sono trovato benissimo sia dentro che fuori dal campo e per me è un vero orgoglio poter giocare nuovamente per lo Spezia ed i suoi tifosi. Nella passata stagione siamo stati protagonisti di un campionato molto buono ed è un peccato non esser riusciti a chiudere nel migliore dei modi, ma ora siamo di nuovo al lavoro, determinati a fare sempre di più“.

Il mister ti ha rivoluto fortemente: “Ringrazio molto mister Bjelica, sia per aver creduto in me che per avermi dato una nuova opportunità di giocare con questo fantastico gruppo e farò del mio meglio ogni volta che verrò chiamato in causa per ripagare la sua grande fiducia. Abbiamo obiettivi importanti, ma con mister Bjelica alla guida è tutto più semplice; per me è un vero privilegio poter essere allenato da lui e le sue belle parole nei miei confronti mi riempiono di orgoglio“.

L’anno scorso sei arrivato a ritiro finito, quest’anno è andata meglio: “Quest’anno ho avuto la fortuna di poter lavorare con il gruppo anche qui in mezzo alle Alpi ed ho potuto constatare come la filosofia del mister in questo periodo sia la stessa che durante la stagione contraddistingue le sedute di allenamento, ovvero grande intensità ed esercitazioni con il pallone tra i piedi. Credo che di meglio non si possa chiedere, perché lavorare a stretto contatto con lo strumento del nostro mestiere è il massimo e tutti noi siamo veramente entusiasti di poter faticare in questa maniera“.

La forza di questa squadra è sicuramente il gruppo: “E’ la nostra forza ed in questo ritiro ci stiamo unendo ancor di più, conoscendoci sempre meglio ed anche per i nuovi è facile inserirsi quando c’è una così bella atmosfera. A differenza della scorsa stagione, quest’anno è stata confermata gran parte della rosa e personalmente non ho timore nel dire ciò che voglio, ovvero la Serie A con lo Spezia, perché è un pensiero bellissimo che non deve mettere paura, ma che al contrario deve spronarci a fare del nostro meglio per poter realizzare un fantastico sogno. Mi piacerebbe davvero rimanere nella storia dello Spezia Calcio e farò di tutto per aiutare questa squadra a gioire insieme ai propri tifosi“.

Obiettivi stagionali? “Io sono un sognatore, uno dei miei più grandi sogni era poter venire in Italia per giocare in Serie A, e con il duro lavoro sono riuscito a realizzarlo, pertanto non dobbiamo aver paura di sognare, bensì dobbiamo trovare nella bellezza dei nostri sogni la forza per raggiungerli con l’impegno e la determinazione“.

Dal ritiro di Santa Cristina in Val Gardena, ha parlato Nahuel Valentini, il difensore argentino tornato da qualche giorno ad allenarsi con i vecchi compagni, è entusiasta di vestire la maglia bianca: “Sono molto contento di poter indossare ancora questa maglia, mi sono trovato benissimo sia dentro che fuori dal campo e per me è un vero orgoglio poter giocare nuovamente per lo Spezia ed i suoi tifosi. Nella passata stagione siamo stati protagonisti di un campionato molto buono ed è un peccato non esser riusciti a chiudere nel migliore dei modi, ma ora siamo di nuovo al lavoro, determinati a fare sempre di più“.

Il mister ti ha rivoluto fortemente: “Ringrazio molto mister Bjelica, sia per aver creduto in me che per avermi dato una nuova opportunità di giocare con questo fantastico gruppo e farò del mio meglio ogni volta che verrò chiamato in causa per ripagare la sua grande fiducia. Abbiamo obiettivi importanti, ma con mister Bjelica alla guida è tutto più semplice; per me è un vero privilegio poter essere allenato da lui e le sue belle parole nei miei confronti mi riempiono di orgoglio“.

L’anno scorso sei arrivato a ritiro finito, quest’anno è andata meglio: “Quest’anno ho avuto la fortuna di poter lavorare con il gruppo anche qui in mezzo alle Alpi ed ho potuto constatare come la filosofia del mister in questo periodo sia la stessa che durante la stagione contraddistingue le sedute di allenamento, ovvero grande intensità ed esercitazioni con il pallone tra i piedi. Credo che di meglio non si possa chiedere, perché lavorare a stretto contatto con lo strumento del nostro mestiere è il massimo e tutti noi siamo veramente entusiasti di poter faticare in questa maniera“.

La forza di questa squadra è sicuramente il gruppo: “E’ la nostra forza ed in questo ritiro ci stiamo unendo ancor di più, conoscendoci sempre meglio ed anche per i nuovi è facile inserirsi quando c’è una così bella atmosfera. A differenza della scorsa stagione, quest’anno è stata confermata gran parte della rosa e personalmente non ho timore nel dire ciò che voglio, ovvero la Serie A con lo Spezia, perché è un pensiero bellissimo che non deve mettere paura, ma che al contrario deve spronarci a fare del nostro meglio per poter realizzare un fantastico sogno. Mi piacerebbe davvero rimanere nella storia dello Spezia Calcio e farò di tutto per aiutare questa squadra a gioire insieme ai propri tifosi“.

Obiettivi stagionali? “Io sono un sognatore, uno dei miei più grandi sogni era poter venire in Italia per giocare in Serie A, e con il duro lavoro sono riuscito a realizzarlo, pertanto non dobbiamo aver paura di sognare, bensì dobbiamo trovare nella bellezza dei nostri sogni la forza per raggiungerli con l’impegno e la determinazione“.

© Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su