laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

PCdI Sarzana e Val di Magra su blocco rivalutazione pensioni

Più informazioni su

SARZANA – La sentenza della Corte Costituzionale ha giudicato illegittimo il blocco delle rivalutazione delle pensioni operato dal governo Monti nel 2011. Il governo Renzi,costretto ad intervenire, ha deciso di corrispondere soltanto una piccola quota una tantum a titolo di rimborso dal 1 agosto.

Per quanto ci riguarda occorre che a tutti gli aventi diritto sia restituito il maltolto. Il decreto Renzi è infatti frutto di una controriforma a noi sempre avversa, che incide negativamente su milioni di lavoratori e lavoratrici e che non ha altra motivazione che la riduzione della spesa pubblica.

Il punto rimane quello di una revisione del sistema pensionistico italiano che non può risolversi nel solo aumento dell'età pensionabile, nell'incremento della contribuzione richiesta, in una riduzione della rendita da pensione, ma che va affrontata tenendo conto delle varie situazioni lavorative, puntando ad un riequilibrio della spesa sociale. È una politica che ha favorito, non casualmente,  la strada della previdenza complementare, favorendo le compagnie assicuratrici e che, accompagnata dalla crescente precarietà del lavoro e al precipitare della relativa situazione reddituale, di fatto condanna una intera generazione ad un'inadeguata tutela previdenziale pubblica.

Il Partito Comunista d'Italia di Sarzana e Val di Magra non può che esprimersi a favore di una campagna di ricorsi tesa ad affermare il principio sancito dalla Corte Costituzionale e pertanto accompagnerà chi intende muoversi in tale senso tramite l'apporto di un legale che raccoglierá le adesioni presso la Sezione di Sarzana "Enrico Berlinguer" in Via Mascardi n.4 ogni mercoledi dalle ore 16.00 alle ore 19.00.

Più informazioni su